Se sei seriamente interessato al trail running, dovresti acquistare un tipo di scarpe appositamente progettate per il trail running.

Ti sembrerà eccessivo, ma devi sapere che in realtà non esistono percorsi esattamente uguali: alcuni sono rocciosi, alcuni sono ripidi, alcuni sono sabbiosi, e così via – ma non solo!

Lo stesso percorso può addirittura variare di stagione in stagione o anche giorno per giorno a seconda della pioggia o delle differenze di temperatura.

Nella mia vita ho corso migliaia e migliaia di chilometri su sentieri più disparati e ho utilizzato centinaia di paia di scarpe da running differenti – ora ne ho cinque: una per ogni tipologia di percorso.

Adesso le mie esperienze di trail running sono estremamente confortevoli.

Dopo aver testato centinaia di scarpe differenti, ho stilato la mia classifica delle migliori scarpe da trail running divise per tipologia.

Leggi l’articolo fino in fondo e scopri quale è la scarpa perfetta per te.

Sei pronto? Iniziamo!

 

 

Quali sono le migliori scarpe trail running del 2019?

 

Scarpe Adidas trail running Boa Terrex Two

Le migliori scarpe trail running in assoluto

Nel caso in cui non avessi familiarità con il sistema di allacciatura Boa di Adidas, beh, questa è la prima cosa di cui ti devo parlare.

Le scarpe running Boa hanno un quadrante rotante sul lato che stringe le stringhe delle scarpe, rendendo l’intera scarpa molto avvolgente in modo totalmente uniforme.

Questo significa che non devi infilare i lacci in ogni occhiello tirando forte verso di te come nelle scarpe normali, ci penserà il quadrante.

Non ho mai indossato un paio di scarpe trail running così semplici da indossare o facili da sfilare.

Anche senza questo sistema di allacciatura, sarebbero comunque le mie preferite perchè sono leggere, traspiranti, e realizzate con materiali totalmente ecologici.

Voto 10 e lode!

 

Columbia Montrail Variant X.S.R.

Le migliori scarpe running trail per sentieri misti

Ho tre diverse paia di scarpe da trail running di questa marca.

Il bello delle Montrail è che, in senso stretto, non sono scarpe da trail running, ma ibridi progettati specificamente per percorsi che includono superfici dure come cemento e asfalto, e il terreno misto di un fuoristrada.

Il disegno del battistrada sulla suola è ottimo quando entra in contatto con fango, rocce, muschio, erba bagnata e altro.

La generosa ammortizzazione del piede è anche adatta per la strada e il trail, gestendo facilmente i colpi ripetitivi del piede sul cemento e assorbendo gli sporadici (ma spesso fastidiosi) colpi da sterrato sul sentiero.

 

The North Face Ultra Endurance

Le migliori scarpe da trail running per lunghe distanze

Se sei abituato ad allenamenti o corse a lunga distanza (sto parlando di oltre i 15km), allora dovresti prendere in considerazione le scarpe North Face Ultra Endurance.

Queste scarpe trail running hanno due caratteristiche in particolari: offrono sia ammortizzazione che protezione.

La loro punta rinforzata e le piastre del tallone proteggono i tuoi piedi da impatti violenti, mentre le suole spesse di Vibram assorbono il colpi ripetuti e forniscono una leggera trazione.

Il sottopiede OrthoLite e l’intersuola in EVA sono ergonomici e imbottiti: mantengono i piedi in buone condizioni, anche se corri per chilometri e chilometri.

 

Scarpe Trail Salomon Speedcross 5

Le migliori scarpe da trail running per terreni estremi

Sicuramente, quando si parla di moda, le scarpe da trail running Salomon Speedcross 5 ottengono punteggi piuttosto bassi.

Queste sono – ehm, come posso dire – un paio di scarpe dall’aspetto divertente.

Ma con le Speedcross ai miei piedi, devo ammettere non sono mai scivolato di un millimetro dal sentiero.

Hanno un battistrada così grande e aggressivo che quasi non riesci a indossarle sul marciapiede.

Ma su un terreno sconnesso, fango, ghiaia, erba o persino neve, fanno davvero la differenza.

Sono senza dubbio le migliori scarpe per corsa in montagna che abbia mai indossato.

 

New Balance Minimus 10v1

Le migliori scarpe da trail running leggere

Con soli 200 grammi per scarpa, le New Balance Minimus aggiungono davvero molto poco al peso al tuo corpo durante la corsa.

Il design morbido e flessibile della tomaia può aderire in modo quasi piatto alla suola e mantiene il piede comodo, sostenuto e protetto su tutti i tipi di terreno.

Mentre le scarpe trail running New Balance Minimus 10v1 offrono una protezione significativamente inferiore rispetto ad altre presenti in questa lista, sono comunque un’ottima scelta per chi vuole ottenere buone prestazioni da un paio di scarpe trail running incredibilmente leggere.

 

Salomon Speedcross 4 GTX

Le migliori scarpe da trail running resistenti agli agenti atmosferici

Uguale alla sua versione standard ma con un rivestimento in Goretex, Salomon Speedcross 4 GTX è impermeabile e ideale per correre anche con condizioni meteorologiche avverse.

Nel complesso, si tratta di una scarpa da trail running (e da escursionismo) a cinque stelle che vale ogni centesimo che ho speso per acquistarla!

 

Scarpe da corsa Saucony Trail Xodus 6.0

Le migliori scarpe da trail running per pozzanghere

Ho avuto due paia di questo modello di scarpa da running in passato. Devo ammettere che entrambe le volte sono stato felice del mio acquisto.

Sono un runner piuttosto pesante, ma le Saucony Trail Xodus hanno sopportato i miei 90kg nel migliore dei modi, senza mai provocare dolore ai piedi.

Le utilizzate sia per le corse su sterrato, che persino per mezze maratone.

Confermo che sono effettivamente impermeabili: ho attraversato neve e pozzanghere senza mai bagnarmi i piedi.

Se i sentieri che percorri sono spesso “bagnati”, le Saucony Trail Xodus 6.0 sono le scarpe da trail running perfette per te.

 

Scarpa da running da uomo Merrell Glove

Scarpe trail running ammortizzate

La Merrell costa un po’ di più rispetto ad altri marchi, ma ho sempre trovato la qualità dei loro prodotti eccezionale.

La scarpa da corsa Merrel Glove offre un sostegno superiore nell’arco, un adeguato spazio nella punta e un’ammortizzazione eccezionale nella suola e nel tallone.

I miei piedi si sono sempre sentiti ben allineati e ben protetti – devo dire che sono ottime scarpe sia per una passeggiata che per una corsa.

La protezione in gomma è sufficientemente resistente per garantire una buona protezione e le suole offrono una trazione eccellente su superfici scivolose.

Ti consiglio di metterle ai piedi per almeno un giorno intero prima di andare a correre, perchè hanno bisogno di un breve periodo di rodaggio.

 

Scarpa da running Saucony Peregrine

Le migliori scarpe trail running per il fango

Le Saucony sono tra le mie preferite, ma devo ammettere che sono anche un fan di Salomon, Brooks e Asics.

Le Saucony Peregrine sono eccellenti nel fango, ma non si usurano quasi per niente quando utilizzate su terreni più solidi, asciutti o asfaltati.

Mi piacciono talmente tanto che ne ho comprato un paio extra perché, per qualche ragione, le aziende di scarpe non sono ancora abbastanza intelligenti da continuare a realizzare un ottimo prodotto per più di due anni consecutivi, e conosco una decina di amici che desiderebbero avere un paio di scarpe trail running del passato ma non le trovano più da nessuna parte.

Queste sono, senza dubbio, delle scarpe esteticamente brutte, ma in un certo senso le sue qualità le fanno sembrare belle, perlomeno dopo averle utilizzate.

 

New Balance MT690v2

Le migliori scarpe da trail running per piedi piatti

Non le ho provate personalmente, ma ti lascio la recensione di un mio caro amico runner con piedi piatti:

Piacevolmente sorpreso! Intendo sul serio!

Beh, sono un appassionato di trail running … corro sempre con le mie Nike Terra Kiger, a dopo averne avuto quattro paia, ho deciso di provare qualcosa di diverso.

Ho detto a un amico che ero in cerca di un nuovo paio di scarpe da trail running e mi ha suggerito di provare queste cattive ragazze.

Beh, lascia che ti dica quanto sono felice!

Ne ho comprato altre due paia, uno grigio e l’altro giallo.

Di solito corro dai 10 ai 15km ad allenamento (corro sempre scalzo) e devo dire che ogni corsa è stata assolutamente confortevole.

Assolutamente consigliate se anche tu, come me, hai i piedi piatti

 

Scarpe da corsa Altra Lone Peak 3.0

Le migliori scarpe da corsa per la neve

Dopo aver acquistato queste scarpa, sono andato a fare un sacco di corse ed escursioni in Valle d’Aosta in autunno. Un sacco di neve e fango, ma loro resistevano alla grande.

Le ho anche usati su percorsi pianeggianti.

La suola è leggermente più morbida rispetto ai competitor, ma l’extra ammortizzazione rende la corsa su sentieri più confortevole.

Ho corso anche su marciapiedi e asfalto. Devo ammettere che non sono un granchè, ma sono sicuramente accettabili.

 

Scarpe trail running consigli

scarpe da trail running

Qui sotto ho deciso di inserire una breve guida all’acquisto delle tue prossime scarpe da trail running.

 

Categorie di scarpe da trail running

Scarpe per percorsi semplici

Per affrontare sentieri piuttosto semplici o percorsi curati che non sono nè tecnici nè molto ripidi, puoi acquistare una scarpa che chiamerò “easy trail”.

Rispetto a un modello di scarpa da running standard, queste scarpe hanno un moderato aumento di trazione, stabilità e protezione della punta e del piede.

Rispetto invece alle scarpe da trail running più “grandi”, queste sono più flessibili e danno priorità al comfort rispetto al grip e al supporto del piede.

Se percorri abitualmente parecchi km su terreni montuosi, potrebbe valere la pena di passare a una scarpa della categoria “all-around” o “percorsi accidentati” (di cui ti parlerò nei prossimi capitoli).

Ma per una corsa su sentieri di terra, scarpe come Merrell Glove e Asics Gel-Venture sono ottime opzioni.

Scarpe running “all-around”

La maggior parte dei trail runner sceglie una scarpa dalla categoria “all-around”.

Il motivo è semplice: sono i modelli più versatili che offrono il giusto equilibrio tra prestazioni e comfort.

Una delle più apprezzate è la Saucony Peregrine, che offre una presa fantastica su sterrato, fango o roccia e mantiene i tuoi piedi protetti e confortevoli.

La ragione principale per cui non scegliere una scarpa di questa categoria è se hai delle esigenze più particolari (ad esempio, una scarpa come La Sportiva Bushido che eccelle su terreni montuosi molto impegnativi).

Altrimenti, consiglio sempre a chiunque di iniziare e terminare la ricerca qui.

Scarpe trail per percorsi accidentati

Le scarpe da trail running per terreni accidentati sono le più specifiche e particolari della lista.

Mentre il design specifico può variare da scarpa a scarpa, le caratteristiche comuni sono: un design più rigido per salite lunghe e discese difficili, sistemi particolari che hanno l’obiettivo di mantenere i piedi in posizione.

Sono spesso più pesanti di una scarpa easy trail o all around, quindi non rappresentano una buona scelta se sei abituato a correre su asfalto o su terreni molto tranquilli.

Ma se ti alleni spesso su rocce, radici, fango, erba o neve, una scarpa di questo tipo rappresenta la scelta migliore. Fanno parte di questa categoria le scarpe trail running Salomon Speedcross di cui ti ho parlato in precedenza

 

Peso

Quando dobbiamo scegliere una scarpa da trail running, una caratteristica molto importante (se non fondamentale) da tenere in considerazione è il suo peso.

Le scarpe più leggere sono più veloci, meno ingombranti e consentono di percorrere più km con meno fatica.

Tuttavia, scarpe generalmente più pesanti sono dotate di una protezione maggiore e di un supporto per i tuoi piedi per le lunghe distanze.

Le scarpe trail running più leggere sono le scarpe minimaliste Merrell Trail Glove 4 (500g) mentre le più pesanti sono le scarpe La Sportiva Akyra GTX (che pesano quasi il doppio delle precedenti).

La scarpa trail running Merrell dà la sensazione di estrema leggerezza mentre La Sportiva è super resistente ed è progettata appositamente per le corse e gli allenamenti fuori pista.

Ovviamente, entrambe le scarpe di cui ti ho parlato precedentemente hanno i loro pregi e difetti.

Entrambi sono ottime per le brevi distanze – la Merrell per la sua mancanza di protezione e La Sportiva per il suo peso extra – ma mancano della versatilità di una scarpa all-around che pesa poco più di un chilo.

 

Trazione

La robusta suola in gomma su una scarpa da trail running è una delle sue caratteristiche principali, ma le prestazioni possono variare notevolmente da modello a modello.

Le scarpe easy trail (per percorsi semplici) offrono il minimo grip, in particolare su tratti difficili con rocce scivolose, radici e fango.

Le scarpe all-around sono bilanciate e sono ottime nella maggior parte delle condizioni, mentre quelle progettate apposta per sentieri accidentati spesso fanno la differenza in un ambiente specifico (inclusi fango, neve, inclinazioni / declivi ripidi e allentati).

Tra le scarpe con maggiore aderenza ci sono indubbiamente La Sportiva Bushido o Arc’teryx Norvan VT che eccellono sulla roccia, mentre ne esistono altre che che spesso fanno meglio nel fango.

In secondo luogo, la profondità del battistrada non è elencata da molti produttori, ma puoi farti un’idea delle dimensioni guardando un’immagine della suola.

 

Ammortizzazione

Un’area su cui i produttori hanno cercato di differenziarsi è la quantità di ammortizzazione fornita dalle scarpe.

Conosciuta come “altezza dello stack”, che è l’altezza misurata da dove si trova il piede all’interno della scarpa fino a terra, le scarpe da trail running vanno da molto sottili (11,5 mm per le Merrell Glove) a molto ammortizzate (31 mm per le Hoka One One Challenger ATR).

Le scarpe minimaliste come le Trail Glove hanno solo una piccola quantità di schiuma EVA nell’intersuola, che le rende estremamente agili e fornisce una sensazione di aderenza del terreno.

Ma il rovescio della medaglia è che quando si corre per parecchi kilometri, il piede ne potrà risentire.

Dall’altra parte ci sono invece scarpe con un’imbottitura massima di marchi come ad esempio le Hoka One One.

Questi tipi di scarpe trail running ci ricordano molto una bici con gomme molto ingombranti e pesanti: l’allenamento sarà piuttosto scorrevole e noterai a malapena il terreno sottostante, ma ci sarà una minore connessione tra te e il sentiero (e la loro altezza potrà renderli inclini a ribaltarsi più facilmente).

Sia le scarpe da corsa trail running minimaliste che quelle con massima ammortizzazione hanno i loro pregi, ma alla fine, la maggior parte dei runners è più felice di scegliere una scarpa che si trova a metà fra queste due categorie piuttosto estreme.

Scarpe come le Saucony Peregrine, Nike Air Zoom Terra Kiger e New Balance Leadville sono morbide ed elastiche per mantenere i tuoi piedi tranquilli su terreni accidentati e per lunghe distanze, ma non stare troppo in alto per compromettere la stabilità e la sicurezza.

Non a caso la maggior parte delle scarpe che abbiamo elencato sopra offre una moderata quantità di ammortizzazione.

 

Stabilità

Cercare di muoverti velocemente su terreni accidentati con un paio di scarpe molto basse potrebbe sembrare come cercarsi un infortunio (e può succedere), ma le scarpe da trail running di ultima generazione permettono una corsa stabile fornendo alla caviglia la giusta protezione.

Il mio consiglio?

Inizia con una suola solida, ampia e rigida abbastanza da sopportare forti impatti su terreni sconnessi.

Il telaio, che è il perimetro della base della scarpa, per essere così solido è solitamente rinforzato.

Inoltre, alcune scarpe includono un gambo, che è un pezzo di plastica o nylon semirigido che viene inserito fra l’intersuola e la suola per una maggiore rigidità.

Infine, alcuni produttori creano ciò che equivale a un esoscheletro di plastica parziale attorno al tallone per una maggiore protezione della struttura.

Una scarpa da corsa come la Inov-8 X-Talon è molto rigida e ha più struttura, mentre le scarpe easy trail sono più flessibili e confortevoli.

 

Impermeabilizzazione

Il design impermeabile più comune per le scarpe da trail running è realizzato in Gore-Tex e consiste in una fodera impermeabile e traspirante che viene inserita tra il tessuto esterno e il rivestimento interno della scarpa.

Lo strato extra aggiunge un po’ di peso (in genere circa 50 grammi in totale), e rende la scarpa più confortevole rispetto ad una sua equivalente, ma non impermeabile.

Per coloro che cercano di essere leggeri e veloci, l’impermeabilità non è probabilmente l’opzione migliore, ma per correre sotto la pioggia con tempo freddo o neve fangosa, abbiamo trovato che una fodera Gore-Tex fa un ottimo lavoro evitando il congelamento dei piedi.

 

Traspirabilità

Un piede sudato è un piede scomodo, che è l’ultima cosa a cui vorresti pensare mentre ti trovi davanti a una salita ripida.

La capacità di ventilazione di una scarpa è uno dei fattori più importanti per i runner.

La rete in nylon è un materiale comune utilizzato nelle scarpe da trail running per l’evidente beneficio di una maggiore traspirabilità.

Per mantenere la durabilità, molti produttori utilizzano una combinazione di trama stretta e tessuto sottile per ridurre le barriere all’aria e al flusso di umidità.

Dopo aver messo a confronto due paia di scarpe molto comuni, la Brooks Cascadia e la Nike Air Zoom Terra Kiger 4, abbiamo notato che il design a rete pesante del Terra Kiger è migliore per le lunghe percorrenze sotto al sole dell’estate, mentre la tomaia sintetica più consistente della Cascadia permette al materiale (e di conseguenza al piede) di riscaldarsi più facilmente.

 

Protezione della punta

Il trail running ti spinge a correre solitamente su terreni molto più impegnativi e potenzialmente pericolosi rispetto a quelli che sei abituato ad affrontare in città.

Come tale, avrai bisogno di una scarpa con una maggiore protezione.

A parte pochissime eccezioni, tutte le scarpe da trail running hanno una qualche forma di protezione delle dita.

Di solito è una protezione in gomma o un cappuccio in grado di assorbire abbastanza bene i colpi diretti.

Anche se la protezione delle dita del piede non è così consistente come nel caso di una scarpa da trekking, le scarpe da trail running sono abbastanza protettive da impedire alle tue dita dei piedi di diventare nere se dovessi colpire accidentalmente una roccia o una radice sul tracciato.

 

Sistemi di allacciatura

I lacci sono facili da trascurare ma giocano un ruolo fondamentale nel comfort della scarpa.

La maggior parte delle scarpe hanno un metodo di allacciatura standard, ma ultimamente Salomon e Adidas stanno facendo le cose in modo leggermente diverso: entrambi presentano un sistema di merletto rapido a tiro singolo sulle loro scarpe da trail running.

Amiamo il design di Salomon Speedcross 4 per la sua facilità d’uso e velocità.

Richiede solo un singolo tiro, quindi puoi riporre le stringhe in eccesso e dimenticartene.

Come in ogni cosa, c’è il lato positivo ed il lato negativo.

Quello negativo è che, per quelli con i piedi con una forma particolare che hanno bisogno di stringere maggiormente i lacci in alcune parti particolari dei piedi, non c’è davvero una soluzione con questo sistema di allacciatura.

I lacci si adatteranno in modo uniforme attorno alla totalità del tuo piede.

Di conseguenza, se hai un piede particolare e “giochi” spesso con i lacci per ottenere la vestibilità corretta, ti consiglio di evitare questi sistemi di allacciatura particolari.

 

Scarpe da trail running per escursioni zaino in spalla

Non è raro che le persone che acquistano scarpe da trail running, poi decidano di utilizzarle anche per le loro escursioni.

Nella maggior parte delle escursioni, non hai sulle tue spalle un peso molto elevato, quindi il supporto extra alla caviglia non è così importante.

E finché il sentiero non è troppo brutto, una scarpa da trail running è un’ottima scelta.

Con una sensazione di flessibilità ma una trazione solida, una scarpa da trail running può essere adatta per le tue escursioni del week-end.

Ma se stai trasportando un pesante zaino e hai bisogno di ulteriore supporto, una scarpa da trekking leggera o persino uno scarpone da trekking completo potrebbe essere la scelta migliore.

Negli ultimi anni, le scarpe da trail running sono diventate sempre più popolari tra i backpackers e gli escursionisti.

E, in effetti, ha molto senso: gli escursionisti percorrono chilometri e chilometri quasi ogni giorno e una scarpa leggera può aiutarli a percorrere una maggiore distanza con meno sforzo.

Ma ci sono una serie di problemi.

Il primo è la durabilità.

È improbabile che tu riesca a percorrere più chilometri con una scarpa da trail running rispetto a quelli che percorreresti con una scarpa da trekking o uno stivale, il che rende importante pianificare dei pit-stop in cui cambiare scarpa lungo la strada.

Nonostante alcuni potenziali aspetti negativi, le scarpe da trail running sembrano essere entrate nella lista dei desideri degli escursionisti.

Abbiamo parlato con un certo numero di escursionisti che sono passati dagli scarponi da montagna alle scarpe trail e ne hanno sempre parlato molto bene, tranne quando hanno dovuto viaggiare con uno zaino molto pesante sulle spalle.

 

Indossare scarpe da trail running su asfalto

Ogni scarpa è appositamente progettata per svolgere una funzione particolare, non ti consiglio dunque di utilizzare una sola scarpa per entrambe le attività.

Spesso, può essere davvero doloroso correre con delle scarpe trail running sull’asfalto o viceversa per lunghe distanze.

Se devi fare un breve tratto prima di addentrarti in sentieri impervi, abbiamo trovato che sia la Hoka One One Challenger che la Asics Gel-Venture sono delle opzioni ibride adatte sia all’asfalto che ai percorsi accidentati.

 

Conclusioni

Eccoci giunti alla fine di questo lungo articolo.

Ho cercato di darti tutte le informazioni e i consigli per scegliere la migliore scarpa da trail running per le tue esigenze.

Se non l’avessi trovata, lascia un commento qui sotto.

Solitamente rispondo entro 24 ore.

Buon allenamento!
Davide di Scarperunning.org

 

 

Valuta l'articolo ->
Valutazione
4.5 based on 16 votes
Scarpe da Trail Running: Le Migliori 10

12 Commenti

  1. Buonasera, io dovrei prendere un paio di scarpe percorrere su strade sterrate (per adesso ) ho provato le Salomon x ultra mehari e mi sembrano comode,ma ho scoperto siano scarpe da trekking ( contrariamente a quello che mi ha detto il commesso ) mi potrebbe dare un consiglio per favore. Peso 72kg ho una falcata neutra e sono all’inizio, proprio principiante, ho provato anche le RACE 4 di decathlon e mi piacciono !

    • Ciao Franco,

      Si la Salomon X Ultra Mehari è una scarpa ideata per il trekking, non va bene per la corsa proprio per il fine per cui è stata ideata.

      L’assetto e quindi la postura dalla camminata alla corsa cambiano, quindi cambiano anche le esigenze.

      La Salomon anche se confortevole e simile ad una scarpa da trail non risponde alle esigenze di un trailista.

      Se sei agli inizi ti consiglio le Adidas Kanadia, se invece vuoi avere qualcosa di più puoi andare sulle Adidas Terrex Skychaser GTX (che sono anche impermeabili).

      Ti lascio i link per gli acquisti su Amazon:
      – Amazon Kanadia: https://amzn.to/2Pv3xUC
      – Adidas Terrex Skychaser GTX: https://amzn.to/2SCMyC4

      Un caro saluto
      Davide

  2. Ciao, ho bisogno di un tuo consiglio. Devo fare il cammino di Santiago, lato portoghese (costa), nel mese di agosto e sono indecisa tra Salomon XA Pro 3D, La Sportiva Akasha e Hoka Challenger. Farò circa 330 km e di mio ho qualche fastidio alla schiena e alle ginocchia. Cosa mi consigli? Anche altri modelli, se lo ritieni opportuno. Grazie mille

    • Ciao Grace,

      Per quello che mi scrivi andrei o sulla Akasha o Challenger, sono modelli simili e ideali per quello che devi fare.

      Entrambi i modelli hanno dei pesi contenuti ed un ammortizzamento eccellente.

      Vedrai che ti troverai bene!

      Queste scarpe sono progettate per durare circa 600km quindi una volta ultimata la tua missione, loro saranno a metà della loro vita!

      Buon allenamento,
      Davide

  3. Ciao Davide,

    Andrò in viaggio, porterò un solo paio di scarpe e vorrei un consiglio su quale “all in one” scegliere per:

    – 3/4 giorni in percorso 100$ urbano (camminate da mattina a sera)
    – 10 giorni tra sentieri sterrati, altri urbani, altri in zone più o meno rocciose e umide per raggiungere cascate.
    – 1 trekking notturno in montagna (6-8 ore)

    Idealmente mi piacerebbe poterla utilizzare anche dopo il viaggio per qualche ora d’uso nella vita di ogni giorno.

    Quale consiglieresti per compromesso tra leggerezza, grip e comodità (possibilmente impermeabile e con buona ammortizzazione) in un range 50-100€?

    Grazie mille! 🙂

    • Ciao Bobby,

      Con questa domanda mi vuoi proprio mettere alla prova 😉

      Il range di prezzo limitato rende il mio lavoro di “consigliere” piuttosto difficile, dato che le tecnologie che potrebbero rispondere alle tue necessità hanno generalmente un costo elevato.

      Per darti una risposta esaustiva sono andato a ritroso, cercando all’interno del mio articolo sulle migliori scarpe in Gore-tex (quindi completamente impermeabili) e tenendo a mente il range di prezzo che mi hai comunicato.

      Ho deciso di selezionare per te 3 paia di scarpe da trail tra cui scegliere, eccole:
      – New Balance 910 GTX
      Salomon Speedcross 4 GTX (si adegua bene alle diverse tipologie di terreno)
      – Inov-8 Roclite 282 GTX (ha un costo leggermente superiore al tuo budget ma è più leggera rispetto alle prime due).

      Buon allenamento,
      Davide

      • Grazie mille Davide per la tua risposta chiara ed esaustiva! 🙂

        L’offerta è cosí ampia che è difficile capire e scegliere una scarpa che abbracci tutte le necessità menzionate. Però grazie al tuo consiglio finalmente ho una via definita da esplorare! 🙂

        Ti metto ancora alla prova: e se volessimo “superare” il sempre critico tema-budget, che altro aggiungeresti alla lista? 🙂

        Grazie ancora! 🙂

        • Come ti capisco, Bobby!

          Ti posso assicurare che anche io, nonostante conosca quasi tutte le scarpe in commercio, faccio difficoltà a trovare il miglior mix fra sistema di ammortizzamento e calzata…ne esistono davvero tante! 😉

          Tornando a noi, se vuoi superare il budget senza spendere un’esagerazione, ti consiglio le Adidas Ultraboost All Terrain: scarpe con buona reattività, abbastanza sobrie (ideali quindi anche per passeggiare) con una sorta di calzino interno che garantisce un maggiore contenimento e una suola Continental appositametne progettata per terreni impervi (anche bagnati).

          In alternativa, ti consiglio le New Balance 880 GTX: un ottimo prodotto, che ti permette di correre sia su sterrati che su asfalto, non avvertendo la differenza; la tomaia è estremamente traspirante e ha pochissime cuciture (progettata per evitare gli sfregamenti).

          Anche in questo caso rimaniamo in un range di peso fra i 300 e i 350 grammi.

          Buon allenamento,
          Davide

    • Le Salomon Sense 2 sono scarpe da trail puro (non sono quindi consigliate per asfalto o sterrato).

      Per il costo che hanno e le tue necessità, possono andare bene, nonostante siano meno qualitative rispetto a quelle che ti ho consigliato precedentemente.

      Mi raccomando, se hai intenzione di acquistare questa scarpa, scegli la versione invernale (che ha la protezione in Gore Tex ed è dunque impermeabile).

      Buon allenamento,
      Davide

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here