La Structure 20 dell’anno passato è stata un miglioramento rispetto alla 19.

Pensandoci bene, ogni nuova versione dovrebbe essere migliore della precedente.

Tuttavia, visti i lunghi tempi di realizzazione coinvolti nella progettazione di una scarpa, un nuovo modello non rappresenta necessariamente un miglioramento rispetto alla versione precedente.

Fortunatamente per noi, però, la Nike Zoom Structure 21 sembra essere una versione migliore della 20.

La scarpa di supporto/stabilità di casa Nike mantiene la stessa intersuola dell’anno passato, quindi tutti gli aggiornamenti sono stati fatti solo ed esclusivamente sulla tomaia.

Il risultato? Rispetto alla versione precedente, la Structure 21 è più leggera e traspirante.

Andiamo a scoprire insieme la scarpa da running Nike Structure 21.

 

ATTENZIONE: È uscita la nuova versione di queste scarpe: dai un’occhiata alla mia recensione delle Nike Zoom Structure 22

 

 

Nike Structure 21: Recensione

 

 

Nike Zoom Structure 21: Informazioni generali

Se la memoria non mi inganna, la Nike Air Zoom Structure 18 è stata la prima scarpa da running Nike a presentare la tecnologia Flymesh.

Questo materiale superiore è costituito da un singolo strato di rete ingegnerizzata e prende in prestito l’estetica dal Flyknit.

La prima versione di Flymesh utilizzata sulla Structure era molto spessa e relativamente “ruvida”.

La Structure 21 ha ancora la Flymesh (come la 20), ma in una versione nuova e leggera.

Nike afferma che il nuovo Flymesh utilizza filati che riducono il peso pur mantenendo la resistenza strutturale.

L’affermazione del peso è vera – la Structure 21 pesa quasi 30 grammi in meno della 20.

Ci sono altri piccoli cambiamenti, tutti in meglio:

  • la tomaia ha aree ventilate più grandi
  • l’avampiede respira meglio
  • il pannello di allacciatura e le aree Flywire ora sono rinforzate con uno strato più sottile e trasparente che aiuta anche a ridurre il peso
  • i lacci sono ora piatti anziché tondi, più maneggevoli rispetto ai secondi.
  • sia la linguetta che il tallone sono moderatamente imbottiti

Ogni autunno, Nike rilascia un assortimento di scarpe running impermeabili con elementi riflettenti.

Questo è chiamato il pacchetto ‘Shield‘, e la Nike Structure è disponibile anche in questa variante.

 

Suola della Nike Zoom Structure 21

La suola ha subito un grande aggiornamento tra la diciannovesima e ventesima versione della Structure.

Che possa piacerti o no, Nike ha mantenuto l’unità della suola esattamente identica alla 20: un mix a doppia densità di schiume Phylon e Cushlon.

La schiuma è più morbida nella parte laterale (esterno) della scarpa e grazie al supporto dinamico Nike, è leggermente più rigida nel lato mediale (interno).

La 21 è stata la mia prima Structure in assoluto, quindi ho chiesto ad un amico che amava la 18 e 19 modella cosa ne pensasse della 20.

Nella sua esperienza, le versioni più vecchie con la gabbia mediale hanno una resistenza maggiore rispetto al supporto dinamico delle versioni 20 e 21, che si comprime verso l’interno man mano che si percorrono chilometri, mentre la resistenza della suola rimane la stessa nonostante la sua struttura aggiornata.

La nuova intersuola ha reso la struttura di qualche millimetro più alta (mantenendo un drop di 10 mm dal tallone fino all’altezza del piede).

L’intersuola non è eccessivamente morbida, ma nello stesso tempo abbastanza spessa da non darti la sensazione di “sprofondare”.

Devo dire che sono rimasto soddisfatto delle sue prestazioni su lunghe distanze.

Rispetto alla schiuma Lunarlon della Lunarglide 9, dopo aver percorso circa 120 km con entrambe le scarpe, la Structure 21 ha mantenuto la sua struttura intatta.

Ciò significa che la Structure è in grado di resistere per più chilometri rispetto alla Lunarglide con la sua suola intermedia più morbida.

nike structure 21

 

Nike Zoom Structure 21: tomaia

Tutte le versioni della Structure 21 hanno una leggera sfumatura scura nel tallone che gradualmente si schiarisce man mano che si sale, sia per la tomaia (materiale e colore) che per l’intersuola: è favolosa!

In realtà mi ci è voluta circa una settimana e mezza prima di rendermi conto che il tallone della mia scarpa “nera” fosse nero, e l’avampiede blu scuro scuro.

Il materiale è un tessuto Flymesh che offre una grande traspirabilità.

Mi aspettavo che i Flywires facessero meglio il loro lavoro, ma devo ammettere che la Structure 21 avvolge la parte mediana del mio piede in modo migliore rispetto alle Odyssey (che utilizzano la stessa tecnologia Flywires).

 

Nike Air Zoom Structure 21: Pro e Contro

Pro Contro
Design Tallone piuttosto largo
Trapirante Abbastanza alta
Buona ammortizzazione
Leggera

 

A chi è rivolta la Nike Structure 21

Questa è una scarpa adatta ai pronatori, per chi ha archi medio-bassi per i lunghi allenamenti.

 

 

Nike Structure 21: opinioni

Cosa ne pensa chi possiede già la Nike Structure 21?

Qui abbiamo raccolto qualche opinione di chi l’ha provata.

ottima scarpa con suola per iper pronanti. Utilizzabile anche non per unso prettamente sportivo. taglia 43 corrispondente alla media della calzata.

Daniele, 5 stelle su Amazon.it

Scarpe di ottima fattura.
Molto versatili ma non invernali visto i materiali particolarmente leggeri che lasciano passare l’aria.

Marco, 5 stelle su Amazon.it

Scarpe perfette per chi ha una pronazione sostenuta o pesa più di 85 kg (sempre pronatore).
Buona corsa a tutti

Max, 5 stelle su Amazon.it

 

Nike Structure 21: prezzo

Il prezzo della Nike Structure è davvero competitivo.

Con il prezzo che oscilla intorno ai 100€, la Structure 21 è secondo me una scarpe running Nike con un buon rapporto qualità prezzo.

 

Conclusioni

Ciò che amo particolarmente della Zoom Structure 21 è il suo design: il viola che si sbiadisce nel blu sull’intersuola è davvero figo!

Ok, immagino che ora tu stia pensando che la scarpa non si compra solo per il suo colore o per il suo aspetto estetico, giusto?

Hai ragione.

A questo proposito, la Structure 21 è una buona scarpa da running Nike: è leggera, traspirante, con una parte centrale aderente e un’ampia piattaforma sull’avampiede per contrastare l’iperpronazione.

Se sei un amante delle Structure e hai apprezzato la versione 20, sicuramente amerai la 21.

Se non è così, bene, forse è meglio dare un’occhiata alle alternative.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here