Diamo uno sguardo più da vicino alle scarpe da corsa Brooks.

Facciamo luce sulle più importanti tecnologie Brooks, e diamo un’occhiata insieme a ciascuna delle 4 categorie principali e quali scarpe appartengono a queste.

 

Scarpe da corsa Brooks: quali sono le migliori del 2019?

 

 

Scarpe running Brooks “Cuschion”

Non lasciamo che il nome “Cuscino” ci prenda in giro pensando che queste siano scarpe neutre di Brooks.

La Beast e l’Adrenaline – le due scarpe da corsa più popolari di Brooks – sono proprio in questa categoria e non sono neutre.

Il cuschion è l’impatto che la scarpa ha con il terreno durante la corsa.

Tutta la tecnologia è incentrata sull’atterraggio morbido del piede e per proteggere e rilanciare ogni passaggio della falcata.

Ecco le scarpe che compongono questa categoria, che per chiarezza le ho suddivise in “Neutre” e “Stabili“.

 

Scarpe da corsa Brooks – Cuschion (Neutre)

Le scarpe neutre nella categoria Cushion sono pensate per offrire un atterraggio morbido e per un maggiore comfort lungo tutta la durata della corsa.

 

Brooks Dyad 9

Se hai un leggero difetto di pronazione o un piede piatto, la Dyad potrebbe essere la scarpa che fa per te. È morbida e ben imbottita, con un plantare che si adatta facilmente a plantari personalizzati.

 

Brooks Glycerin 17

La Glycerin 17 è la più ammortizzata delle scarpe da corsa Brooks grazie al generoso utilizzo di l’innovativa tecnologia SuperDNA. Adatto soprattutto per corridori con archi medio alti che corrono molti chilometri.

 

Brooks Defyance 9

Brooks descrive la Defyance come la versione ammortizzata dell’Adrenaline. Offrendo un’ammortizzazione equilibrata con un plantare piatto, può essere usata per allenamenti di tutti i giorni ad alto chilometraggio e per i corridori con i piedi piatti senza difetti di iperpronazione.

 

Brooks Ghost 12

La Ghost 12 è un’altra delle scarpe più vendute di Brooks, essendo un grande prodotto da allenamento neutro ed equilibrato. Ciò che abbiamo apprezzato di più in fase di test della Ghost è la corsa bilanciata indipendentemente dalla postura dell’atleta e dal sul tipo di corsa. Impatto morbido sotto il tallone al momento dell’attacco con il terreno con un eccellente transizione da tallone a punta. La Ghost è una scarpa che consigliamo sicuramente a molti corridori, in particolare ai principianti.

 

Scarpe da corsa Brooks – Cuschion (Supporto)

Queste sono le scarpe che offrono una grande ammortizzazione con atterraggio morbido, fornendo comunque un ottimo livello di supporto per gli iperpronatori.

 

Brooks Transcend 4

La Transcend è una scarpa unica nel suo genere che combina un’ammortizzazione massima unità al supporto per la parte mediale, senza ricorrere alla classica soluzione di stabilità standard utilizzata con materiali in schiuma più dura, per evitare il cedimento del piede nella parte interna. Invece, la Transcend raggiunge la sua stabilità attraverso una piattaforma molto ampia e l’uso di ‘Guide Rails‘ attorno al piede. L’ammortizzazione è morbida grazie all’utilizzo della tecnologia Brooks SuperDNA.

 

Brooks Adrenaline GTS

La Adrenaline GTS 18 è la scarpa running Brooks più venduta ed è un punto fermo per i corridori quando si parla di stabilità. Gli iperpronatori possono contare su un’eccellente stabilità, pur godendo di un buon confort e ammortizzazione durante la corsa.

 

Brooks Beast 16

La Beast è la scarpa più stabile Brooks; è un po’ pesante (quasi 400 grammi) e la indichiamo per corridori più pesanti. Ha un plantare molto piatto, quindi raccomandato per quei corridori dai piedi piatti che hanno una eccessiva pronazione.

 

Brooks Addiction 12

La Addiction si interpone tra l’Adrenaline e la Beast in termini di stabilità, anche se la sua costituzione e la risposta sulla falcata la rende più simile alla Beast – la differenza principale è nell’utilizzo del DNA invece che del SuperDNA. Funziona molto bene con plantari personalizzati, quindi punta sulla Addiction se li utilizzi e hai i piedi piatti.

 

Scarpe da corsa Brooks – Energize

Le scarpe “Energize” sono caratterizzate da un’ammortizzazione più reattiva e un maggiore ritorno di energia rispetto alle scarpe “cuschion“.

Pongono l’enfasi sulla velocità e la rapidità di rotazione del piede e sono generalmente più leggere rispetto alle loro alterego della categoria “cuscinetto“.

Sono pensate per allenamenti e corse più veloci.

 

Brooks Levitate

La Levitate è l’ultima novità introdotta da Brooks. È una scarpa neutra reattiva che promette “energia infinita”. Fisica a parte, questa scarpa non ci ha particolarmente impressionato, soprattutto per l’estetica non accattivante e per la mancanza di comfort della tomaia.

 

Brooks Ravenna

La Ravenna è la scarpa per l’allenamento quotidiano, creata per un alto chilometraggio. È indicata per i corridori che hanno bisogno di un supporto per l’iperpronazione e sono alla ricerca di una scarpa veloce e reattiva.

 

Brooks Launch

La Launch 6 è una scarpa da allenamento neutra che si concentra sulla transizione dal tallone-a-punta e sulla risposta della scarpa sull’avampiede. Questa scarpa è progettata anche per sostenere la sollecitazione di due uscite giornaliere su strada.

 

Scarpe da corsa Brooks – Connect

Le scarpe da corsa nella categoria “Connect” sono le scarpe più leggere e flessibili della gamma Brooks.

Queste scarpe sono indicate per te, se stai cercando una sensazione naturale o per perfezionare la tua tecnica di corsa.

 

Brooks PureCadence

La linea Pure è una collezione di scarpe da corsa leggere, flessibili e traspiranti, è raccomandata per atleti tecnici o per corridori che cercano una sensazione naturale durante la corsa e il contatto diretto con il terreno.

La tecnologia PureCadence aggiunge un tocco di stabilità per i lievi pronatori, con un gap tra tallone e avampiede di 4 mm.

 

Brooks PureFlow

Brooks Pureflow è una scarpa da corsa leggera con un gap di 4 mm, progettata per migliorare la sensazione del contatto con il terreno e il movimento naturale del piede.

 

Scarpe da corsa Brooks – Speed

Come suggerisce il nome, “Speed” sono le scarpe da velocità. Ecco le opzioni:

 

Brooks Neuro 2

La Neuro 2 è una scarpa che potrebbe sembrare strana in un primo momento. Ma fidati di me, non è un trucco! Questa scarpa da corsa ha una serie di protuberanze (molto visibili) che restituiscono energia durante la corsa proiettandoti in avanti. Queste protuberanze sono composte da DNA BioMoGo e – secondo il nostro stesso recensore Davide – sembrano aiutarti durante la corsa. Di nuovo dalle parole di Davide, “ha una reattività che non ho mai riscontrato in nessuna scarpa prima indossata“.

 

Brooks Racer ST5

La Racer ST5 è una scarpa da corsa su strada per il pronatore. Con il DNA nel tallone e un gap di 12 mm, scorre in modo naturale e leggero. Raccomandiamo questa scarpa a pronatori che vogliono una scarpa per allenamenti veloci, prove a tempo o gare.

 

Brooks Hyperion

Con i suoi quasi 200 grammi, la Hyperion per il 2016 è stata la scarpa più leggera di Brooks. Le protuberanze di propulsione posizionate nella zona dell’avampiede e una tomaia in tessuto stretch traforato sono le specifiche tecniche più interessanti per Hyperion. È un grande scarpa per le distanze che vanno dai 5 km alla la maratona.

 

Brooks T7 Racer

La T7 Racer è un’altra scarpa molto leggera per le corse su strada. A causa della piccola quantità di ammortizzazione, non è raccomandata come una scarpa da maratona a meno che tu non sia un runner molto leggero e con grandi performance.

 

Conclusioni

Bene, eccoci giunti al termine di questo lungo articolo.

Hai trovato le scarpe running Brooks che fanno per te?

Se così non fosse, non ti preoccupare, dai un’occhiata all’articolo sulle migliori scarpe runing Asics.

Buon allenamento! 🙂

 

Valuta l'articolo ->
Valutazione
5 based on 5 votes
Scarpe da Corsa Brooks

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here