Home Scarpe Running Asics Asics Glideride 2: recensione di Davide Ferro

Asics Glideride 2: recensione di Davide Ferro

0
549

Più di un anno fa, Asics ha introdotto la versione originaria della Glideride, una scarpa che ti assicurava di correre fin dove eri disposto a farlo. Il marchio giapponese vuole rivoluzionare nuovamente il mondo del running nel 2021 con il lancio della sua seconda versione in cui è stata mantenuta la caratteristica geometria dando alla scarpa un nuovo look.

Se vuoi provare un’esperienza un po’atipica tra tutte le scarpe da corsa attualmente in commercio, dovresti provare le ASICS Glideride 2.

La geometria di questa scarpa offre la sensazione di rilasciare la tensione muscolare durante i chilometri percorsi ed è qualcosa di percepibile in tutte le 3 linee di scarpe Ride di ASICS. Tra le scarpe da allenamento giornaliere, la Glideride 2 è una scarpa unica.

Se provi a fletterla dall’intersuola vedrai che è un compito impossibile e questo, come tutto nella vita, ha una ragione ben specifica.

L’obiettivo principale di questo modello ASICS serve per allentare la tensione nella zona della caviglia e offrire un movimento meno brusco e più controllato in modo che la corsa sia molto più efficiente.

Io sono Davide Ferro e una delle poche cose che si poteva fare in questo periodo di pandemia era correre e indovinato cosa ho fatto io? Ho corso e provato decine di scarpe da running.

Non hanno fatto eccezione le Glideride 2 e sono pronto a raccontarti pregi e difetti di questa nuova creatura targata Asics.

Non c’è dubbio che durante la tua prima corsa con questa scarpa penserai “cosa sta succedendo?”. Ci vogliono un paio di corse per abituarsi alla sensazione di rotolamento. Ma dopo, sembrerà di stare in paradiso! 

Test delle scarpe da corsa Glideride 2

Se stai cercando qualcosa di diverso che sia divertente, veloce e che ti consenta di correre liberamente, puoi provare questa scarpa.

Per alcuni corridori sarà troppo rigida e forse non molto divertente, motivi per cui alcuni potrebbero scartarla, ma se vuoi tirare dritto e farlo a lungo, credo che questa scarpa sarà più che efficace.

La lunga distanza sarà il terreno in cui la nuova ASICS Glideride 2 si muove meglio.  

Se c’è qualcosa che non manca nella nuova Glideride 2 è, come abbiamo già detto, la sua intersuola con tecnologia Guidesole.

La sua forma ad altalena riesce a spostare il peso del corpo in avanti, spingendo il corridore e generando così una sensazione di minor sforzo quando si muoverà per percorrere distanze più lunghe.

In sintesi, ti aiuterà a correre con meno sforzo e riducendo la sensazione di stanchezza alle gambe dopo ogni falcata.

Caratteristiche tecniche

  • Marchio: Asics
  • Modello: Glideride 2
  • Tipologia: Ammortizzata
  • Peso: 325 g da uomo – 252 g donna
  • Drop: 5 mm
  • Famiglia: Ride

Caratteristiche generali

La seconda iterazione della serie RIDE di ASICS è finalmente arrivata a buon fine con le nuove Glideride 2 ed Evoride 2. La tecnologia GUIDESOLE, in particolare nell’originale Glideride, è stata propagandata da ASICS come “scientificamente provata per risparmiare energia“.

Non ho accesso a questa ricerca e non sono stato in grado di analizzarla o fornirne un’analisi critica ma GlideRide 2 è costruita su una piattaforma simile a quella studiata originariamente con alcune modifiche ben eseguite. 

Nell’intersuola, Asics ha voluto continuare a scommettere sulla combinazione di schiume Flytefoam, Propel e il leggendario Gel, per un’ammortizzazione e una morbidezza imbattibili.

Inoltre, la base del metatarso è stata allargata e gli intagli ridotti nella parte inferiore del piede serviranno ad offrirti transizioni molto più comode dall’inizio della corsa fino alla fine dell’atterraggio e quindi aumentare l’efficienza complessiva durante la gara.

Un’altra novità che il marchio giapponese ha introdotto in questo modello è il fatto di aver creato una vestibilità specifica per ogni genere.

Per questo, è stata introdotta una schiuma a densità inferiore nel modello femminile per una sensazione molto più morbida sotto il piede.

Per il taglio superiore delle Glideride 2, Asics ha voluto adottare un design totalmente diverso dal modello originale. Questo ricorda di più la Gel Kayano 27.

Infine, una rete stampata in 3D con un nuovo concetto di ingegneria, offre un supporto superiore oltre a maggiore comfort e ventilazione al piede in modo che le corse a lunga distanza risultino imbattibili dal primo all’ultimo chilometro.

Suola

ASICS ha aggiunto un po’ di gomma AHAR Plus sulla suola per una maggiore durata e questa gomma garantisce anche una maggiore trazione.

A prima vista, noti immediatamente la caratteristica sinuosa della suola ed è anche molto evidente una volta indossata. È come stare su un’altalena, è un’esperienza super divertente. 

La tecnologia Guidesole, realizzata con una suola curva, incrementa l’efficienza della corsa diminuendo il carico sugli arti inferiori.

Intersuola

L’intersuola GuideSole è progettata per aumentare la propulsione mantenendo l’angolo dell’articolazione della caviglia più costante durante la fase di appoggio e forzando per uno stacco più rapido.

In questo modo la perdita di energia attorno all’articolazione della caviglia dovrebbe essere ridotta e il corpo si muoverebbe più velocemente in avanti. 

La Glideride è dotata, come detto, di ASICS GuideSole.

È una geometria progettata per migliorare la propulsione ottimizzando l’efficienza e mantenendo l’angolo di flessione dorsale della caviglia (flessione della caviglia verso l’alto) e flessione plantare (flessione delle dita dei piedi verso il basso) costante durante il passo. L’idea è di ridurre la perdita di energia a livello dell’articolazione della caviglia e spostare il corpo in avanti. 

L’intersuola offre una sensazione relativamente stabile e di propulsione derivata da una piastra EVA indurita che non è solida come le piastre in carbonio ma fa il suo dovere.

La forma dell’intersuola nell’avampiede, commercializzata come tecnologia “GuideSole”, è la caratteristica distintiva dell’intera famiglia.

A rischio di sembrare esagerato, potrei descrivere al meglio la sensazione di riposo come se fossi sull’orlo di un precipizio.

C’è una pressione notevolmente ridotta sotto le dita dei piedi e la tua inclinazione naturale sarà quella di spostare il centro di gravità all’indietro per compensare.

Tomaia

La tomaia è uno dei principali aggiornamenti di questa scarpa.

La tomaia è ancora un mesh ingegnerizzato ma è assottigliata in tutto l’avampiede e nella linguetta. Anche se diradata, la tomaia è robusta e tipica di un trainer quotidiano mentre la precedente aveva più una sensazione di ammortizzazione “premium”.

C’è un allungamento moderato sulla punta per adattarsi ai vari tipi di piede e, nel complesso, sembra leggermente più larga della “classica calzata ASICS”.

Personalmente, ho dovuto allacciarmi la scarpa in modo piuttosto aderente per evitare scivolamenti.

Il tallone e la punta erano le aree con il maggior movimento ed alcuni slittamenti del tallone specialmente in curva.

La protezione per le dita è morbida ma strutturata e crea un volume naturale nella zona dell’avampiede, facendo sembrare che ci sia molto spazio per la punta.

Non è uno spettacolo dal punto di vista del design ma concordo sul fatto che la maglia sia ben modellata e costruita.

A dare il tono al resto della scarpa ci pensa il contrafforte che è molto ben costruito e presenta un ampio supporto laterale attorno al perimetro del piede.

La maglia è ingegnerizzata monofilamento e questo tipo di fibra, più analoga a un materiale retato rispetto alle fibre usuali, ha meno elasticità e tende ad assorbire meno umidità ma, dato che è molto sottile, può avere una trama molto fine che non solo è molto traspirante ma supporta anche il piede con grande consistenza.

Il logo riflettente Lite Show e i lacci stessi contribuiscono a migliorare l’estetica. 

 Pro e contro delle Asics Glideride 2

Pro

  • Corsa costante, reattiva e stabile. 
  • Un sacco di morbidezza in più rispetto al modello precedente, soprattutto nella parte anteriore.
  • Tomaia molto sicura, aderente e altamente riflettente
  • La base allargata aggiunge stabilità a una corsa propulsiva in avanti
  • La geometria dell’avampiede aiuta l’efficienza a ritmi più veloci.
  • L’intersuola può contribuire a migliorare la postura

Contro

  • La sensazione di essere “guidati” può apparire eccessivamente esagerata 
  • La GR potrebbe non avere bisogno della piastra frontale in EVA
  • La schiuma dell’intersuola potrebbe essere più morbida e non troppo divertente su piste facili
  • Ha una gamma limitata data la sua combinazione di rigidità, peso e forma della suola

Domande frequenti

A chi sono rivolte le scarpe le Asics Glideride 2

La GlideRide 2 è una scarpa da allenamento neutra per coloro che cercano una sensazione altamente coinvolgente.

La scarpa funziona meglio, secondo il mio parere, durante le corse facili e lunghe e fornisce molta protezione per lunghi chilometri grazie allo stack alto.

Per coloro che hanno caviglie molto rigide e hanno difficoltà a ottenere un’adeguata flessione dorsale durante la corsa, questa potrebbe essere un’opzione da valutare poiché richiederà una minore libertà di movimento della caviglia per far avanzare l’arto. 

Come nella sua prima versione, scommetto che la nuova Glideride continuerà ad essere affidabile per runner di peso medio e alto, principianti o meno, che tendono a sbandare e cercano un’impronta fluida ed efficace.

La forma del Guidesole faciliterà notevolmente la transizione e promuoverà un tocco relativamente più piacevole.

Come calzano le Asics Glideride 2

La vestibilità è abbastanza fedele alla taglia come lo era la Glideride 1. Mi sento notevolmente più sicuro in questa scarpa che tende ad allungarsi durante la corsa ma ho la necessità di allacciare bene i lacci per una maggiore protezione.

La vestibilità è di larghezza normale con una punta più ampia nell’avampiede. C’è una protezione per le dita che sembra diffondersi in tutto l’avampiede.

Quanto costano le Asics Glideride 2

Il prezzo indicativo di queste scarpe, a seconda del luogo dove le acquisterete, dovrebbe oscillare tra i 120 e i 130 euro.

Dove comprarle

Potrete acquistarle sul sito ufficiale del brand giapponese, sui migliori siti di e-commerce tra cui senza ombra di dubbio Amazon e nei migliori negozi di articoli da running della tua città.

Comparativa con scarpe da corsa simili

Asics Glideride 2 VS Asics Glideride

La Glideride nuova presenta 2 mm in più di ammortizzazione per una corsa più piacevole soprattutto sull’avampiede. La nuova geometria del tallone e dell’ intersuola mi ha permesso di alzare il tallone un po’ più velocemente e le transizioni sono apparse più fluide. La nuova tomaia offre un blocco elastico più sicuro. Tutti questi cambiamenti sono relativamente minori, nel senso che non cambiano il carattere generale e molto diretto della scarpa ma sono stati tutti miglioramenti positivi.

Asics Glideride 2 VS Nike Tempo Next %

Entrambe le scarpe sono fortemente “prescrittive” in quanto entrambe controllano davvero i tuoi movimenti in avanti e in alto. La Nike ti sposta in avanti verso il suo massiccio air pod che rimbalza saldamente mentre la Glideride ti mette sui binari verso la sua punta con piastra EVA.

La Tempo è ancora più bionica al tatto con un enorme cuscino reattivo mentre la Glideride trasmette la sensazione di guidarti in avanti in un percorso molto “lineare”.

Più leggera, la Tempo è una scarpa più veloce ed efficace per il suo scopo dichiarato di combattere contro il “tempo” mentre la Glideride ha una gamma più ampia di usi da allenamento che vanno maggiormente verso l’allenamento quotidiano.

Entrambi fedeli alle dimensioni.

Asics Glideride 2 vs Evoride 2

La Glideride è più pesante e ha una maggiore ammortizzazione rispetto alla sorella Evoride. È perfetta per l’allenamento quotidiano e le gare più lunghe.

Rientra nella stessa categoria delle Asics Nimbus (una scarpa da corsa quotidiana neutra e molto confortevole), ma la Glideride è più veloce rispetto alla Nimbus grazie alla forma dinamica proiettata verso in avanti.

La Evoride, invece, è più leggera e veloce, e non ha una forma così “curva” come la Glideride.

È una scarpa da corsa altamente versatile, perfetta per quei giorni in cui desideri maggiore velocità: allenamenti, ripetute in pista e gare di ogni distanza.

Tuttavia, è sufficientemente ammortizzante e confortevole per essere utilizzata come scarpa da allenamento quotidiano, sebbene tu possa godere di un comfort e una protezione maggiori indossando le Glideride.

La Evoride sembra quasi un mix tra una Nike Pegasus, una Nike Zoom Fly e una Saucony Kinvara.

Ha la stessa sensazione di protezione della Nike Pegasus, la stessa velocità della Nike Zoom Fly e lo stesso drop (basso) e la stessa leggerezza delle Saucony Kinvara.

Insomma, stai cercando un’esperienza simile in una versione più veloce e leggera, dovresti prendere in considerazione ASICS Evoride 2 che è progettato sulla base della stessa tecnologia GuideSole.

Ma se hai bisogno di una scarpa da corsa neutra per la maggior parte delle tue corse settimanali, una scarpa da corsa che ti offrirà infiniti chilometri di divertimento, ASICS Glideride 2  è la scarpa che fa per te

Asics Glideride 2 vs Metaride

Grazie alla sua forma curva, non esistono competitor diretti. L’unica scarpa che ci si avvicina è la Metaride, una versione più “lussuosa” della Glideride.

Allo stesso tempo, però, la Metaride risulta più pesante e con un’intersuola a zero drop (contro i 5mm della Glideride).

La tomaia della Metaride presenta una struttura in materiale plastico, dei cuscinetti in gel più grandi e una suola più densa: tutti componenti che aggiungono del peso alla scarpa in questione.

La tomaia è leggermente più stretta e corta, la maglia è più morbida ed elastica.

E il prezzo? Beh, la Metaride costa quasi 100€ in più e la sensazione è simile alla Glideride.

Insomma, sono dell’idea che Asics Metaride sia una buona scarpa da corsa ma che non valga i 100€ in più.

Conclusione

La GlideRide 2 è una scarpa unica: sotto i piedi è densa, rigida, stabile e ti farà sentire altamente protetto con un incredibile protezione specie sull’avampiede. La tomaia è visivamente modesta ma ben costruita, sicura e confortevole. Nonostante il peso e le dimensioni, si muove senza esitazioni grazie alla geometria Rockered GuideSole. La corsa è notevolmente diretta e funziona meglio quando trasmetto alla scarpa il ritmo che desidero. Ritmi veloci o rapidi cambiamenti di ritmo mi fanno notare il peso e la sensazione del GlideRide. I passi più lenti possono sembrare discutibili e camminare può sembrare molto strano.

Consiglierei di provare la GlideRide 2 prima di acquistarle poiché la corsa non sarà apprezzata da tutti. Inoltre non lo consiglierei a chi ha solo una o due scarpe e non come trainer tuttofare. Per fortuna la maggior parte degli e-commerce ti darà la possibilità di rimandarle comodamente indietro nel caso non dovessi essere soddisfatto.

Aspetto, come sempre, di conoscere la tua opinione riguardo a questa scarpa da running. Lasciami un commento qui sotto e dimmi cosa ne pensi.

E ricorda:

Vento sulla faccia,
rock’n’roll nelle orecchie
e chilometri nelle gambe.

Buone corse,
Davide

In breve
  • Comfort
  • Peso percepito
  • Stabilità
  • Design
  • Rapporto qualità-prezzo
4

Summary

La GlideRide 2 è una scarpa da allenamento neutra per coloro che cercano una sensazione altamente coinvolgente. La scarpa funziona meglio, secondo il mio parere, durante le corse facili e lunghe e fornisce molta protezione per lunghi chilometri grazie allo stack alto.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome