Alzati e fai un inchino ad ASICS perché la MetaSpeed ​​Sky è un’opera d’arte. Progettata per aiutare i corridori ad andare più veloci, ASICS ha realizzato questa scarpa cercando di perseguire questo unico obiettivo.

E direi che c’è riuscita alla grande!

La MetaSpeed ​​Sky nasce da anni di studi e ricerche da parte di Asics con cui i ricercatori dell’azienda giapponese hanno concluso che gli atleti potevano essere classificati in due categorie: quelli che aumentano il passo e quelli che aumentano la cadenza per andare più veloci.

La Sky riguarda la prima categoria mentre un altro modello, la MetaSpeed ​​Edge, dovrebbe riguarderà la seconda. Le due nuove scarpe Asics, Metaspeed Sky e Metaspeed Edge, cercheranno di fare la differenza nel nuovo settore delle scarpe running con piastra in carbonio

La Metaspeed Sky rappresenta la prima scarpa da corsa di Asics su strada con uno stack decisamente alto.

Due anni di sviluppo e ricerca scientifica presso l’ASICS Institute of Sports Science con atleti d’élite tra cui Zane Robertson e Sarah Hall che hanno testato i prototipi di prova e corsa hanno contribuito al suo design.

Durante questi studi Asics ha scoperto che la super scarpa con geometria unica non era la strada da percorrere. 

Questa scarpa è per te se stai cercando un modello d’élite per infrangere i tuoi record su lunghe distanze come la maratona.

Io sono Davide Ferro e le ho provate nelle ultime settimane, percorrendo più di 60 km con le mie Metaspeed Sky ai piedi con sole, pioggia, sole e freddo. Ebbene si, in Liguria il tempo cambia frequentemente.

Vuoi sapere le mie impressioni? Beh inizia con il provare a prendermi.

Test delle scarpe da gara Asics Metaspeed Sky

La scarpa Metaspeed Sky è progettata per aiutare i corridori ad andare più veloci aumentando notevolmente la lunghezza del passo.

I corridori “Stride” sono quelli che compiono lunghe falcate e che quindi trascorrono un tempo più lungo in volo e ogni volta che devono aumentare la velocità sono in grado di allungare ulteriormente l’estensione del loro passo. 

Comprovato e collaudato: il design Metaspeed è stato sviluppato e testato con alcuni dei migliori atleti al mondo.

Sara Hall ha testato un primo prototipo alla Maratona di Londra 2020 e ha stabilito un record personale di 2h22m1, migliorando il suo precedente record personale di 15 secondi.

All’inizio di marzo 2021, gli atleti Julien Wanders, Sondre Nordstad Moen e Mario Mola che si sono recentemente uniti al team ASICS e hanno corso con le Metaspeed Sky ai piedi.

D’ora in poi, il corridore non sarà colui che deve adattarsi alla scarpa che indossa ma, al contrario, la scarpa si adatterà allo stile e alla tecnica del corridore

Asics Metaspeed Sky ha una corsa più morbida a ritmi più lenti e una corsa con maggiore ritorno di energia a ritmi più veloci. Per gli allenamenti e le corsette quotidiane ritengo però che siano sprecate.

È come avere una Ferrari e usarla solo nel cortile di casa.

Caratteristiche tecniche

  • Marchio: Asics
  • Modello: Sky
  • Tipologia: Gara
  • Peso: 190 g da uomo, 167 gr da donna
  • Drop: 5 mm
  • Famiglia: Metaspeed

Caratteristiche generali

La nuova ASICS Metaspeed Sky è la scarpa che molti di voi aspettavano sicuramente da molto tempo.

Una scarpa che non nasconde nulla e lascia praticamente tutto esposto.

Profili massimalisti e una schiuma morbida e molto reattiva per competere direttamente con colossi come Alphafly di Nike, FuelCell RC Elite di New Balance e Saucony Endorphin Pro.

La Metaspeed non ha paura di nessuno e guarda tutti a testa alta.

Quando indosso questa scarpa, so di essere pronto per partire.

So che sto per correre veloce.

Non vedo l’ora di usare questa scarpa per alcune prossime gare e allenamenti in velocità.

Quando volo con le mie Metaspeed Sky mi sembra di essere su un ottovolante e mi sembra di stare per decollare a velocità pazzesche.

Nell’intersuola, ASICS introduce Flytefoam Turbo, la schiuma più leggera e reattiva del marchio fino ad oggi.

Nel vero stile delle super scarpe, ASICS ha anche incluso una piastra in carbonio a tutta lunghezza insieme a un’esclusiva geometria dell’intersuola che consente a MetaSpeed ​​Sky di offrire velocità e prestazioni incredibili.

Per finire, il design della tomaia in mesh ingegnerizzato offre ai corridori una magnifica quantità di comfort e un bloccaggio sicuro, pur essendo incredibilmente leggero e traspirante.

L’intersuola Flytefoam Turbo e la piastra in carbonio a tutta lunghezza sono una combinazione perfetta e offrono un’esperienza di corsa dinamicamente energica pronta a conquistare qualsiasi distanza.

È una scarpa che può competere e giocarsela con i più blasonati modelli Nike il giorno della gara. Dopo la mia esperienza, direi che Asics è tornata in gioco al 100% con un modello di cui sentiremo parlare a lungo.

Suola

La trazione sulla suola è fantastica. Anche se in curva ho avvertito un leggero movimento nella parte superiore, la suola aderisce molto bene al terreno anche sul pavimento bagnato.

Mi sento incredibilmente sicuro con questa scarpa!

Dopo circa 60 chilometri percorsi, la suola Asicsgrip ha un’usura minima.

La trazione della suola è solida e non ci sono stati problemi di scivolamento.

La suola è leggermente smussata, quindi anche i pronatori avranno una bella transizione verso l’interno.

La suola Asicsgrip ha fornito grip e trazione eccellenti su tutte le superfici che ho incontrato, bagnate o asciutte.

Unico neo è che la suola è relativamente rumorosa e la gente ti sentirà arrivare. Non è un grosso problema ma ricordatelo se vorrai fare una sorpresa al tuo partner e sbucare a sorpresa da dietro 🙂

Intersuola

Una nuova intersuola Flytefoam Turbo a tutta lunghezza fornisce una tonnellata di ammortizzazione che risponde maggiormente quanto più spingi sull’acceleratore.

Stabilizzata molto bene con una piastra in fibra di carbonio, la scarpa è progettata per coloro con falcate più lunghe che atterrano più in avanti con il piede e vogliono tantissima ammortizzazione con un po’ più di spazio nella tomaia.

L’esclusiva geometria dell’intersuola è un altro dei punti salienti del MetaSpeed ​​Sky in quanto consente ai corridori di estendere il passo senza regolare la cadenza, il che accentua ulteriormente la velocità propulsiva di questi corridori.

Tomaia

La tomaia è un poliestere rigido simile alla plastica ma è così sottile (0,7 mm) che le consente di adattarsi bene al tuo piede senza allungarsi affatto, bloccando il piede al punto giusto e rendendola pronta per la gara. 

La tomaia è veramente sottile e traspirante.

C’è un leggero rinforzo attraverso una protezione interna della punta e un contrafforte minimo.

Risulta anche abbastanza flessibile nella parte centrale del piede anche se l’allacciatura lungo la parte centrale del piede aiuta parecchio.

C’è un po’ più di volume in questa scarpa nella zona del tallone e nella parte centrale del piede. Questa scarpa risulta, quindi, favolosa per correre dritti e per curve leggere

La protezione è minima e questa è l’unica ragione per cui sconsiglio assolutamente di andare senza calze con questa scarpa nonostante il colletto del tallone sia estremamente confortevole e leggermente imbottito.

Nel complesso si tratta di una tomaia molto confortevole e traspirante, con un po’ di volume aggiuntivo nel tallone e nella parte centrale del piede e una punta leggermente affusolata.

So che è una scarpa da prestazione, quindi chi se ne frega del suo aspetto, ma potrei etichettare questa scarpa Asics come una delle più accattivanti di sempre.

Pro e contro

Pro

  • Grande comodità
  • Ammortizzazione molto reattiva
  • Scarpa robusta (per un modello da competizione con piastra in carbonio)
  • Ottimo design
  • Tenuta e aderenza ottima
  • Traspirabilità
  • La suola ASICSGRIP, che è probabilmente la suola più aderente che abbia mai provato in una scarpa da corsa 

Contro

  • Scarpa molto costosa
  • Mancanza di versatilità (non molto stimolante a ritmi lenti)
  • L’area anteriore punta potrebbe essere un po’ troppo spaziosa se hai i piedi stretti

Domande frequenti

A chi sono rivolte?

Le Asics Metaspeed Sky sono per coloro che cercano una super altezza dello stack e per coloro che vogliono correre gare dai 10k fino alla maratona.

La corsa può funzionare meglio per coloro che mettono più forza nel terreno poiché il Flytefoam Turbo e la piastra funzionano meglio più velocemente corri e più forza metti nelle scarpe.

L’intersuola Turbo è morbida e un po’ macchinosa a ritmi più lenti ma diventa molto più reattiva a ritmi più veloci. 

Asics Metaspeed Sky è adatta a qualunque corridore che cerca una scarpa da corsa d’élite che si adatti ai suoi movimenti ed è una scarpa molto morbida e reattiva.

Questa è considerata una scarpa da corsa neutra e, pertanto, dovrebbe essere adatta a tutti i corridori indipendentemente dal tipo di pronazione anche se non ha particolari caratteristiche di stabilità per bilanciare la corsa ed evitare un’eccessiva pronazione.

Tuttavia, anche se la MetaSpeed ​​Sky non se la cava troppo male in quest’area, va notato che scarpe da competizione come queste a volte sono meno stabili, principalmente a causa del tallone stretto

Ti consigliamo di testarle bene se tendi a iperpronare molto e magari di provarle in negozio.

Quindi, la MetaSpeed ​​Sky è l’ideale per il runner che:

  • ha un piede leggermente più largo del comune
  • sta cercando la tecnologia di punta per il giorno della gara
  • vuole allungare il passo quando corre veloce piuttosto che accelerare la cadenza
  • richiede non solo velocità ma anche comfort, vestibilità, traspirabilità e presa per le lunghe distanze in velocità. 

Come calzano?

Le Asics MetaSpeed ​​Sky si adattano perfettamente alle dimensioni del tuo piede.

Pertanto, puoi acquistare la tua taglia normale nonostante alcuni corridori abbiano notato che la punta era un po’ grande e che qualcuno potrebbe ritenerla troppo grande se hai i piedi eccessivamente stretti.

Per il mio piede leggermente più largo, la MetaSpeed ​​Sky è stata una delle scarpe da gara che meglio si è adattata al piede tra quelle provate fino ad oggi.

La punta è spaziosa e il mesopiede non ha avuto bisogno di tempo per adattarsi.

Il tallone è un po’ stretto, il che è stato ottimo per il mio piede, poiché il blocco era impeccabile in un’area in cui tendo a scivolare.

Non c’è praticamente nessuna imbottitura nella parte superiore, ad eccezione di un anello di schiuma da 9,5 mm ben posizionato nel colletto della caviglia. 

Quanto costano le Asics Metaspeed Sky?

Queste scarpe, come abbiamo visto, sono ideali per il giorno della corsa e ti faranno volare.

Il prezzo ufficiale è, però, abbastanza elevato: 250 euro.

Per questo si consiglia di usarle solo il giorno della gara e di preservarle come un tesoro per superare tutti in velocità durante le competizioni.

Dove comprarle

Potrai comprare le tue nuove Asics sul sito ufficiale dell’azienda giapponese che ti offre la possibilità di scegliere numero e modello comodamente da casa.

Infine, potrai comprarle nei negozi di articoli da running della tua città.

Comparativa con scarpe da corsa simili

Asics Metaspeed Sky VS Asics Metaracer

MetaSpeed ​​offre una sensazione forse più ammortizzata e stabile oltre ad un avampiede molto più ammortizzato, meno duro e dinamico. E pesa molto meno! 

La Metaspeed Sky è tutto ciò che avevo sperato venisse ricavato dalla Metaracer dell’anno scorso. Chiariamoci, la Metaracer non è affatto una cattiva scarpa ma in questo caso la regola è “più recente è, meglio è” e vale per qualsiasi distanza!

Il nuovo modello offre più ammortizzazione, più ritorno di energia, più stabilità e migliore vestibilità.

La MetaRacer è fantastica ma la MetaSpeed ​​mi è sembrata migliore a quasi tutte le distanze anche se rappresenta la scelta ideale per distanze dai 10K in su.

Alcuni corridori preferiscono l’opzione con lo stack elevato anche per le corse brevi e a velocità ridotta ma personalmente penso che in quel caso la MetaRacer sia da preferire.

Asics Metaspeed Sky Vs Saucony Endorphin Pro

L’Endorphin Pro è stata una delle scarpe di punta del 2020 ed è stata la prima scarpa in grado di competere con la Nike Vaporfly.

È più stabile rispetto alla Metaspeed Sky, corre forse un po’ più veloce ma non è altrettanto energica.

La scarpa scorre in modo un po’ più naturale, se così si può dire parlando di una scarpa con piastra in carbonio.

L’Endorphin Pro è incredibilmente rigida per il mio stile di corsa e preferisco la sensazione di ritorno elastico e morbidezza di scarpe come la Metaspeed Sky.

Quest’ultima risulta più morbida nell’avampiede e la tomaia si adatta meglio al mio piede.

La sua geometria, infine, spinge il corridore in modo più dinamico, il materiale della tomaia è ancora più traspirante e l’intera scarpa è notevolmente più leggera.

A malincuore devo dire che per me Asics vince questo confronto.

Per quanto riguarda il numero e la calzata, quando ho utilizzato la Endorphin ho utilizzato mezzo numero in più rispetto alla Metaspeed.

Conclusione

Asics Metaspeed Sky è la scarpa più simile alla Nike Vaporfly NEXT% che abbia mai provato.

La sensazione di ritorno energico che ti spinge in avanti il giorno della gara è lampante oltre ad apparire comoda e divertente. 

La scarpa offre una corsa altamente efficiente e molto reattiva oltre a tutto ciò di cui hai bisogno per raggiungere il tuo pieno potenziale di corsa il giorno della gara.

Questa scarpa appare più leggera man mano che il ritmo aumenta e non altrettanto veloce durante i ritmi più lenti.

Dopotutto, questa è una scarpa da corsa quindi non mi aspetto che sia eccellente a ritmi blandi.

ASICS ha raggiunto un equilibrio quasi perfetto tra un’ammortizzazione morbida e il ritorno di energia propulsiva e ha progettato questa scarpa per atleti d’élite.

Se ti senti tale e ami provare l’ebrezza della velocità non potrai non acquistarle.

Voglio sapere il tuo commento e le tue considerazioni dopo averle provate.

Lasciami un commento qui sotto e raccontami la tua esperienza con le Metaspeed Sky ai piedi, voglio sapere se hai raggiunto veramente il cielo con queste calzature da running super veloci.

E ricorda:

Vento sulla faccia,
rock’n’roll nelle orecchie
e chilometri nelle gambe.

Buone corse,
Davide

In breve
  • Comfort
  • Peso percepito
  • Stabilità
  • Design
  • Rapporto qualità-prezzo
4.2

Summary

Le Asics Metaspeed Sky sono per coloro che cercano una super altezza dello stack e per coloro che vogliono correre gare dai 10k fino alla maratona. Questa è considerata una scarpa da corsa neutra e, pertanto, dovrebbe essere adatta a tutti i corridori indipendentemente dal tipo di pronazione anche se non ha particolari caratteristiche di stabilità per bilanciare la corsa ed evitare un’eccessiva pronazione.

Articolo precedenteNike Vaporfly Next % 2: Recensione Dettagliata
Articolo successivoMizuno Wave Mujin 7: Recensione Dettagliata
Sono nato a Genova e ci vivo ancora. Prima di passare le giornate davanti allo schermo del PC correvo per professione, mentre oggi lo faccio per passione. Ho lavorato per oltre 5 anni in un negozio di running e ho imparato tutto quello che c'è da sapere sul mondo delle scarpe da corsa. Ho creato questo blog per condividerlo con te.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome