La Nike Pegasus 35 è la versione del 2018 della famosa linea di scarpe Pegasus.

Questa scarpa da running economica possiede alcuni aggiornamenti chiave pur mantenendo la sensazione di corsa rapida e scattante che ha reso la linea Pegasus così popolare.

È la combinazione perfetta tra ammortizzazione e reattività per adattarsi perfettamente a qualsiasi tipologia di corsa.

Con un prezzo che si aggira intorno ai 100€, la Nike Pegasus 35 è secondo noi un ottimo acquisto.

 

 

Nike Air Zoom Pegasus 35 Recensione

Con la nuova Pegasus 35, Nike ha fatto secondo me un ottimo lavoro: ha inserito degli aggiornamenti pur mantenendo le caratteristiche chiave dei modelli precedenti che hanno reso la linea Pegasus così popolare.

Nike Pegasus 35 mantiene infatti la sensazione di corsa rapida e scattante dei modelli precedenti ma, grazie all’unità Air Zoom, rende la corsa più “morbida” permettendo al piede di effettuare un movimento ancor più naturale.

In passato ho utilizzato le Pegasus 33 e 34 e ho smesso di indossarle solo a causa dello sfregamento del tallone sulla parte posteriore.

Anche in questo caso Nike ha apportato una fondamentale modifica, inserendo una linguetta posteriore che lascia respirare il tendine d’Achille mantenendo nello stesso tempo un’aderenza perfetta.

L’unico aspetto negativo della Pegasus 35 è secondo me la schiuma che, essendo sensibile alle alte temperature, diventa eccessivamente morbida intorno ai 35°.

 

Nike Zoom Pegasus 35: Informazioni generali

La Pegasus 35 è una scarpa da allenamento quotidiano con un fantastico rapporto qualità/prezzo.

Penso che uno degli aspetti migliori di questa scarpa sia la sua capacità di adattarsi a tipologie diverse di runners.

La Pegasus è sempre stata uno delle scarpe più popolari per la Nike, e la 35 non rappresenta assolutamente un’eccezione.

Quando ho aperto la scatola delle Pegasus per la prima volta, sembravo un bambino davanti al suo giocattolo preferito.

Hanno un aspetto aerodinamico esteticamente molto gradevole.

Il mio primo pensiero quando ho indossato la scarpa è che desse una sensazione molto naturale pur avendo un drop di 10 mm.

Queste sono scarpe da corsa che puoi togliere dalla scatola e indossare immediatamente per il tuo allenamento senza dover aspettare un periodo di rodaggio.

pegasus 35

 

Suola della Nike Pegasus 35

La grande novità delle Pegasus 35 è senza dubbio la sua suola.

Nike ha preso parte della ricerca dal progetto Breaking2 e l’ha applicata a questa scarpa da allenamento quotidiano.

Insieme all’unità Air Zoom, la suola conferisce alla scarpa una sensazione di corsa molto più fluida, e il battistrada aggiornato aiuta anche a fornire una presa migliore sul terreno.

Le alette sono state accorciate sulla parte anteriore della scarpa in modo da rendere la punta più aggressiva e in grado di mantenere una maggiore trazione.

La scarpa garantisce una sensazione di propulsione che sembra davvero aiutarti ad andare più velocemente, indipendentemente dal tipo di terreno su cui stai correndo.

nike air zoom pegasus 35

 

Nike Zoom Pegasus 35: tomaia

La tomaia è dello stesso materiale delle Pegasus 34.

La novità di questa versione è l’occhiello inferiore spostato che impedisce lo sfregamento sulla parte centrale del piede (un problema piuttosto frequente nei modelli precedenti di Pegasus).

Questo spostamento dell’occhiello sembra essere una moda del momento in quanto Saucony ha fatto la stessa cosa con il sistema di allacciatura Isofit.

La tomaia migliorata allarga leggermente la scarpa in modo da avvantaggiare i runners con i piedi larghi, pur mantenendo una calzata aderente per i piedi più stretti.

La tomaia è molto traspirante e si pulisce molto bene anche dopo essere immersa totalmente nel fango.

Oltre all’occhiello spostato, l’altro grande aggiornamento è la linguetta allungata nella parte posteriore della scarpa, all’altezza del tallone.

La parte superiore della linguetta si trova ora lontana dal tendine d’Achille, in modo da evitarne lo sfregamento e garantire una maggiore libertà di movimento del piede.

La nuova tomaia fa secondo me un ottimo lavoro mantenendo il piede libero ma protetto, anche durante le ripetute veloci su pista.

 

Nike Air Zoom Pegasus 35: Pro e Contro

Pro Contro
Leggera La schiuma si ammorbidisce troppo oltre i 35°
Design
Dà la sensazione di una corsa rapida pur essendo ammortizzata
La linguetta posteriore della scarpa garantisce protezione al tendine di Achille evitandone lo sfregamento

 

A chi è rivolta la Nike Pegasus 35

Questa scarpa è rivolta ai runner con un passo neutro che hanno come obiettivo quello di accelerare il proprio ritmo.

È ideale sia per gli allenamenti che per le gare.

 

 

Nike Pegasus 35: opinioni

Cosa ne pensa chi possiede già la Nike Pegasus 35?

Qui abbiamo raccolto qualche opinione di chi l’ha provata.

Scarpe eccezionali, leggere, elastiche E con una suola morbida quanto basta per L’uso che se ne può fare cioè correre

Gigi, 5 stelle su Amazon.it

Buona scarpa, vestibilità diversa dai modelli precedenti, leggermente più stretta di pianta, adatta a chi ha piede non piatto e piuttosto magro

Isa, 4 stelle su Amazon.it

Poche parole, chi conosce queste scarpe le ama, chi non le conosce sE NE Innamorerà

Loris, 5 stelle su Amazon.it

 

Nike Pegasus 35: prezzo

Il prezzo della Nike Pegasus 35 è davvero competitivo.

Con il prezzo che oscilla intorno ai 100€, la Pegasus è secondo noi una delle scarpe running Nike con la migliore qualità prezzo.

 

Conclusioni

In tutta franchezza, considero la Pegasus 35 la mia scarpa da allenamento preferita di sempre.

Nike ha preso tutte le migliori caratteristiche dalle precedenti versioni delle Pegasus (in particolare dalle 33-34) e le ha combinate con le migliori delle Nike Elite.

Il risultato è una corsa molto più naturale a qualsiasi ritmo, dalle ripetute veloci su pista ai lunghi su strada.

Sono talmente confortevoli che durante i miei allenamenti a volta mi dimentico addirittura di indossarle.

Insomma, consiglio a chiunque le Nike Pegasus 35.

 

IN BREVE
Comfort
8
Design
8
Peso
7
Stabilità
7
Qualità prezzo
9
Articolo precedenteScarpe Running Salomon: Recensioni delle Migliori Scarpe Salomon
Articolo successivoNike Vomero 13: Recensione Completa con Prezzo e Opinioni (2019)
Sono nato a Genova e ci vivo ancora. Prima di passare le giornate davanti allo schermo del PC correvo per professione, mentre oggi lo faccio per passione. Ho lavorato per oltre 5 anni in un negozio di running e ho imparato tutto quello che c'è da sapere sul mondo delle scarpe da corsa. Ho creato questo blog per condividerlo con te.

9 Commenti

  1. Ciao Davide. Tu consiglieresti su questa scarpa (Nike Pegasus 35) appunto,l’utilizzo di una soletta gel?
    Grazie al tuo consiglio ho optato proprio per queste Nike,ed alla prima uscita 8/10″ in meno al km.
    Grazie!
    Emanuele

    • Ciao Emanuele,

      Sono molto contento che i miei consigli ti siano stati utili 🙂

      Una domanda: perché vuoi aggiungere una soletta gel?

      Il nostro fisico si abitua molto velocemente alle situazioni, ciò ti indica che se oggi metti una soletta in gel su una scarpa già molto comoda, tra un po’ avrai bisogno di qualcosa in più.

      Per questo a meno che non ci siano altro motivazioni, ti direi di evitare di aggiungerla.

      Se invece non ne puoi fare a meno, aggiungila stando attento a ciò che ti dice il fisico.

      Se dovessi avvertire dolori mentre corri, a fine corsa o il giorno successivo all’allenamento, togli subito i plantari, potrebbero portare ad avere delle infiammazioni.

      Buon allenamento,
      Davide

  2. Ciao Davide, bella recensione. Io peso 85 kg me le consiglieresti solo per allenamenti di massimo 10 km ? Per allenamenti superiori ai 10 km ho comunque nimbus 20 e brooks adrenaline gts. Cerco una scarpa da alternare alle asics nimbus e brooks che sia appunto piu leggera e reattiva.

    Fabio

    • Ciao Fabio,

      Grazie a te per aver letto la mia recensione!

      Beh che dire, la Pegasus è un’ottima scarpa, io peso al momento 87 kg, e faccio uscite anche più lunghe di 15km.

      Quando posso la utilizzo perché è una delle poche scarpe che pur essendo A3 dà la sensazione di indossare delle intermedie.

      Il fatto di fare più o meno km dipende molto anche dal tipo di corsa.

      Io da ex velocista appoggio molto sull’avampiede ma ho un passo pesante quindi direi che non dovresti trovare problemi se le utilizzi come ricambio in alcuni allenamenti “veloci”.

      Buon allenamento,
      Davide

  3. Ciao Davide,
    innanzitutto complimenti per il sito.
    Ti scrivo per chiederti un consiglio: peso 65 kg ho approcciato da poco questo mondo con allenamenti e gare da 8/10 km ma vorrei arrivare con calma ai 21 km, mi consigli questa scarpa?
    Cosa importante uso plantari ortopedici.

    grazie anticipatamente.

    • Ciao Luca e grazie per i complimenti.

      Le Pegasus vanno benissimo (mi raccomando cambiale intorno ai 600km).

      Vanno bene anche per i plantari perché le solette sono estraibili.

      Buon allenamento,
      Davide

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here