Benvenuto nel mio blog dedicato alle scarpe da running.

Oggi ti voglio parlare delle Saucony Ride ISO.

Mi chiamo Davide Ferro, ex centometrista e ora esperto di scarpe per correre. Per questo, ho deciso di lanciare un mio progetto dedicato ad una nicchia: le scarpe da running.

Ti senti pronto per iniziare?

Bene, allora procediamo con questa recensione che raccoglie tutte maggiori informazioni su dettagli ed opinioni delle Saucony Ride ISO.

 

ATTENZIONE: È uscita la nuova versione di queste scarpe: dai un’occhiata alla mia recensione delle Saucony Ride ISO 2.

 

Recensione Saucony Ride ISO

 

Versatili, colorate e da running … ma anche casual: stiamo parlando delle Saucony Ride ISO che coniugano perfettamente la passione per la corsa con lo stile.

Proprio Saucony ha inaugurato questo modello funzionale con l’introduzione della Ride ISO, privilegiando l’attenzione nei confronti dei modelli femminili.

Leggerezza ed ammortizzazione” sono le parole chiave tradotte in tecnologia che Saucony ha utilizzato per la realizzazione delle Ride ISO che vantano un grande valore aggiunto: il sistema ISOFIT.

Con questo termine, la ditta produttrice ha voluto celebrare la sensazione di comfort assoluto.

 

Saucony Ride ISO: caratteristiche generali

saucony ride caratteristiche

Scegliere queste scarpe da Running significa mettere ai piedi il comfort più totale: 270 grammi per gli uomini e 235 per una taglia standard femminile che rendono questo modello di Saucony il fiore all’occhiello dell’azienda americana.

Che sia utilizzata per allenarsi oppure per una semplice passeggiata in centro, questa scarpa non tradisce mai le intenzioni e risulta adeguata in qualsiasi situazione, raggiungendo l’obiettivo della “polivalenza” che Saucony si era prefissata.

 

 

Suola

saucony ride recensione

Molto simile a quella precedente, la suola è in EVERUN che – rispetto al modello precedente – mantiene anche un’estetica simile riconducibile al classico TRIFLEX.

EVERUN si presenta come un composto di schiume vantaggioso e utile per assicurare un ottimale ritorno di energia così come una eccezionale ammortizzazione.

Per quanto si tratti di una apprezzabile tecnologia, bisogna dire che è anche molto costosa e, proprio per questo motivo, la Saucony ne ha integrata non così tanta per un prezzo di mercato che si aggira intorno ai 145€.

La garanzia di leggera morbidezza evita di ridurre l’energia e la copertura in gomma è ottima perché abbastanza ampia da evitare che il movimento possa essere ridimensionato.

Le modifiche – a paragone sempre con le scarpe da running precedenti – sono quasi impercettibili e la casa di produzione ha voluto bissare l’impiego di una gomma più resistente nelle parti destinate a consumarsi di più, mentre ha utilizzato quella soffiata nelle zone che si rovinano di meno.

Nella parte superiore della suola, dominio assoluto della schiuma PWRFOAM, scelta ottima per garantire la perfetta distribuzione della pressione che contribuisce a rendere la scarpa ancora più comoda.

 

Tomaia

saucony ride iso recensione

Progettata per garantire una eccellente traspirabilità, la tomaia di questo modello proposto da Saucony è veramente molto resistente non facendo mancare, però, la flessibilità.

Il piede viene così avvolto ed il passo è caratterizzato da dinamicità e fluidità.

Realizzata in engineered mesh, è divisa in due parti: quella più interna e più elasticizzata e quella più esterna, corrispondente alla parte laterale.

Sinonimo assoluto di comodità, la tomaia prevede l’impiego del sistema ISOFIT che fa calzare la scarpa a pennello.

 

Saucony Ride ISO: Pro e contro

Analizzando tutte le caratteristiche delle Saucony Ride ISO, ho messo sulla bilancia quelle positive e, dall’altro lato, le cose migliorabili o che ho inserito nella categoria “difetti”.

Certamente, eccellente è la tomaia che risulta veramente comoda e merita una menzione, così come l’ammortizzazione ottimizzata grazie alla schiuma EVERUN.

Le evoluzioni di stile che riguardano il design sono anche da valutare positivamente mentre un problema da valutare potrebbe essere il fatto che la scarpa non sia adatta a tutti i tipi di piede ma potrebbe anche rivelarsi stretta per alcuni.

 

Saucony Ride ISO: a chi è rivolta?

Le Saucony Ride ISO sono le scarpe ideali per l’allenamento quotidiano e ben interpretano e rispondono alle esigenze di tutti quei corridori che percorrono lunghe distanze, anche a ritmi sostenuti o – comunque – medi.

L’ammortizzazione è veramente eccezionale ed il comfort assicurato, così come la capacità di adattamento, la dinamicità rendono queste scarpe da running adatte per i runner neutri, che puntano ad avere ai piedi una scarpa resistente al tempo ed alle lunghezze.

Si tratta di un modello ottimo per chi corre sull’asfalto.

 

Opinioni

A parte i colori meravigliosi e vivi che potrebbero anche essere considerati in seconda battuta, queste scarpe della Saucony – appena le ho messe al piede – ho notato che me lo hanno fasciato perfettamente. Le ho utilizzate sulle lunghe distanze e devo dire che mi sono trovata benissimo. Sono belle e funzionali, ma la leggerezza e la morbidezza (che comunque non implicano assolutamente alla rinuncia alla resistenza) mi hanno conquistata!“

“Piccole e strette davanti. Non so come le abbiano concepite ed onestamente sono rimasto deluso. Le ho acquistate dopo aver letto alcune recensioni positive ed avevo la convinzione che si trattasse di un paio di scarpe stratosferiche. Sarà che forse le mie aspettative erano alte, ma sono state disattese.”

Appena sono state lanciate, erano già ai miei piedi. Secondo me, battono ogni tipo di concorrenza e sembra non averle neanche ai piedi per quanto sono leggere. Corro per hobby – generalmente sull’asfalto – e non sono una professionista però ci tenevo a condividere la mia opinione perché davvero le ho trovate confortevoli e piacevoli. La calzata è perfetta e la suola sembra quella di una pantofola. Io consiglio di provarle assolutamente!”

 

Conclusioni

Nel complesso le Saucony Ride ISO sono la scelta ideale per allenarsi quotidianamente sulle strade di città e sulle strade asfaltate.

Belle, funzionali, leggere e morbide sono le scarpe da running predilette sia dai corridori neofiti che da quelli più esperti.

E, ora, tocca a te indossarle e provarle sulla strada!

 

 

IN BREVE
Comfort
9
Design
8
Peso percepito
8
Stabilità
9
Rapporto qualità/prezzo
8
Articolo precedenteHoka One One Bondi 6: Recensione Completa con Prezzo e Opinioni (2019)
Articolo successivoSaucony Fastwitch 9: Recensione completa con Caratteristiche e Opinioni
Sono nato a Genova e ci vivo ancora. Prima di passare le giornate davanti allo schermo del PC correvo per professione, mentre oggi lo faccio per passione. Ho lavorato per oltre 5 anni in un negozio di running e ho imparato tutto quello che c'è da sapere sul mondo delle scarpe da corsa. Ho creato questo blog per condividerlo con te.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here