Sei un runner attento al design o hai uno stile casual e non ti piace passare inosservato e non sai quali scarpe da running acquistare?

Benissimo, ecco tutti i consigli sulle scarpe che fanno proprio al caso tuo: le Adidas Ultra Boost 20.

Qui di seguito potrai trovare la mia recensione, le caratteristiche, i prezzi e le opinioni di chi le ha già acquistate.

Sei pronto? Iniziamo!

 

 

Recensione completa delle scarpe running Adidas Ultraboost 20

 

Ed ecco a te l’ultimissima versione di una fra le mie scarpe da running preferite in assoluto: la UltraBoost 20.

Fin da quando sono state annunciate nel 2015, ho indossato le Ultraboost in tantissimi allenamenti, perché sono davvero confortevoli e talmente belle da vedere che è un peccato non indossarle.

Adidas apporta ogni anno qualche piccola modifica alle scarpe che propone, che finora ha riguardato perlopiù il pattern della tomaia, ma onestamente non è una modifica di grande interesse.

Abbiamo dovuto aspettare fino al 2019 perché Adidas ci proponesse una rivoluzione della Ultraboost, presentandoci così la Ultraboost 19, che rappresenta un enorme cambiamento della linea.

Inizialmente, infatti, la Ultra Boost veniva utilizzata perlopiù da chi si veste in modo casual e il suo ruolo di scarpa da running era assolutamente secondario. Ma con la versione 19 c’è stato un cambiamento di rotta, perché Adidas ha deciso di focalizzarsi sulla creazione di una scarpa da running performante.

Dato che l’estetica della scarpa è stata stravolta, il cambiamento è stato molto criticato: alcuni dei fan della linea Ultraboost non lo hanno accolto con entusiasmo.

Devo essere sincero, io ero uno di quelli.

Poi però ho iniziato a leggere recensioni di chi invece aveva accettato di buon grado i cambiamenti proposti da Adidas e tutti parlavano della confortevolezza di questa scarpa: molto più confortevole rispetto a tutte le edizioni precedenti e questa caratteristica le ha rese nel complesso delle scarpe da ginnastica migliori.

Andiamo a scoprire insieme le caratteristiche generali.

 

Adidas Ultraboost 20: caratteristiche generali

scarpe running adidas ultraboost 20

Con la versione del 2020, Adidas ha deciso di proporre qualche aggiustamento.

Ha preso qualcosa che era già grandioso e lo ha reso ancora migliore. Per inciso, sono contento che si sia trattato di piccoli cambiamenti, perché non penso che avrei potuto accettare altri cambiamenti significativi.

Una delle cose più apprezzabili che ha fatto Adidas nel tempo sono le collaborazioni e sono contento di vedere che sta provando a continuare su questa linea.

La principale collaborazione nel lancio delle Ultraboost 20 è quella con ISS National Lab, comunicata con il video “Goodbye Gravity”.

Un’importante novità riguarda l’area della caviglia, in cui è ancora presente una linguetta in Primeknit, ma a cui è stato aggiunto un materiale imbottito in neoprene molto apprezzato, perché conferisce un vero comfort e fa in modo che ci si senta più sicuri all’interno della scarpa, spingendo il piede un po’ in avanti.

La calzata risulta un po’ più stretta rispetto all’edizione 19 e questa caratteristica le rende più utili per una performance migliore e quindi in assoluto le scarpe giuste per i runner.

Se le vuoi acquistare per avere un paio di scarpe casual da indossare tutti i giorni o se hai la pianta del piede larga, ti consiglio di acquistarne una taglia più grande.

Un’altra aggiunta è la striscia all’altezza del tallone. Sicuramente dà nell’occhio, ma si abbina bene al design complessivo del prodotto.

 

Intersuola

adidas ultra boost 20 recensione

Per quanto riguarda l’area del tallone, il 3D Heel Frame lo abbraccia e lo mantiene in posizione.

È ancora possibile trovare la vecchia suola bianca, caratteristica della linea Boost, ma grazie alla collaborazione con ISS, Ultraboost 20 viene presentata in sette colorazioni, quattro delle quali hanno un’intersuola iridescente.

Risulta piuttosto vistosa, quindi o te ne innamori o la odi. Personalmente adoro queste combinazioni di colori.

 

Suola

adidas ultra boost caratteristiche

La suola è la solita Stretchweb in gomma Continental adatta per avere trazione su più superfici e la solita costruzione leggera Torsion Spring, che dà supporto quando il piede tocca il terreno.

Con queste scarpe si continua ad avere la migliore tecnologia di ammortizzamento nell’intersuola.

Dalla versione 19 in poi, Adidas ha inserito il 20% in più di supporto rispetto ai modelli precedenti.

 

Tomaia

scarpe running adidas ultraboost 20

La prima cosa che si nota è la tomaia in Primeknit.

Questa caratteristica è comune nelle Ultraboost, a cui Adidas apporta solo piccole modifiche ogni anno.

Questa versione sembra che sia più duttile rispetto alla 19.

La più grande modifica nel modello di quest’anno per quanto riguarda la tomaia è l’aggiunta della tecnologia TFP (Tailored Fiber Placement): sono gli spessi dettagli ricamati intorno alla punta della scarpa a dare maggiore stabilità e a fare durare la scarpa più a lungo.

Quest’area non è flessibile ed elastica come nelle altre versioni, ma svolge un ruolo sicuramente migliore nel tenere ferme le dita dei piedi. Quindi, la tomaia è ancora morbida ed elastica, ma riesce a fare rimanere il piede fermo all’interno della scarpa.

Quando le si indossa, sembra di indossare un calzino, ma risulta un po’ più spessa e meno flessibile delle precedenti versioni.

Quello che adoro veramente è il pattern a forma di freccia che consente un’adeguata traspirabilità nella punta della scarpa, il che rappresenta un impercettibile passo avanti rispetto alle vecchie Ultraboost.

I lacci bianchi o grigio chiaro passano attraverso la nuovissima struttura a gabbia nella parte mediana del piede, che io apprezzo moltissimo e penso che sia anche esteticamente migliore rispetto all’edizione precedente.

Nelle Ultraboost 20 viene utilizzato un mesh più pulito e bello da vedere rispetto a quello utilizzato nelle 19.

I dettagli TFP, infine, contribuiscono a contenere i piedi in modo migliore.

 

Pro e contro della scarpa Adidas Ultraboost 20

Pro

Alcuni runner pensano che il look non abbia a che fare con una scarpa, ma io non sono totalmente d’accordo.

Osservando le Ultra Boost 20, non puoi sicuramente non apprezzare tutti i segni distintivi molto dettagliati, come l’etichetta sulla linguetta o la linea all’altezza del tallone.

La nuova tomaia in Primeknit luccica leggermente quando viene illuminata dalla luce del sole e presenta una nuova configurazione con nuovi rinforzi ricamati.

La punta risulta diversa quando indossi la Ultraboost 20 rispetto alla UB19, perché meno stretta e più strutturata grazie alle cuciture. È sicuramente adatta anche a chi ha la punta del piede più larga o desidera avere un ampio spazio per far respirare le dita.

L’intersuola è fondamentalmente la stessa della versione 19: una gomma Continental che garantisce un grande supporto. La stessa tecnologia Torsion Spring della 19 è integrata nell’intersuola della 20 per dare il giusto supporto e propulsione quando si appoggia il piede a terra.

 

Contro

La scarpa è leggermente più pesante delle edizioni precedenti, e questa caratteristica non mi fa impazzire, anche questo aumento di peso è giustificato da un’aggiunta di supporto. Questa calzatura sportiva non è fatta per i runner che cercano un prodotto molto leggero per correre ad alte velocità.

 

 

Caratteristiche tecniche

  • Marchio: Adidas
  • Modello: Ultra Boost 20
  • Tipologia: Ammortizzate
  • Peso: 315g (M) e 270g (D)
  • Drop: 10 mm
  • Famiglia: Ultra Boost
  • Modello precedente: Ultra Boost 19

 

Domande frequenti

Per chi è indicata Adidas Ultra Boost 20?

Questa scarpa da running è perfetta per i runner che cercano una scarpa che offra la combinazione di massima performance e stile, anzi, a dire il vero, propende leggermente per lo stile. Sono scarpe che ti fanno divertire quando le indossi: morbide e dinamiche. Consigliate a chi ha la pianta larga ma sconsigliate ai runner che cercano solo l’alta velocità.

 

Quanto costa Adidas Ultraboost 20?

Il prezzo delle Adidas Ultraboost 20 varia dai 120,00€ ai 150,00€.

 

Dove acquistare Adidas Ultraboost 20?

È possibile acquistare le scarpe da running Adidas Ultraboost 20 online e nei negozi specializzati: scopri qui le migliori opzioni di Ultraboost 20 da uomo e da donna su Amazon.

 

Adidas Ultraboost 19 vs 20

adidas ultra boost 20 vs 19
Adidas Ultra Boost 20 vs 19

Cosa non è cambiato?

  • La suola in gomma Continental
  • Il sistema Torsion Spring
  • La forma dell’intersuola
  • L’altezza della caviglia
  • Il tallone in TPU
  • La soletta interna
  • I lacci

Cosa è cambiato?

  • I materiali nell’area del tallone e il sistema di fissaggio
  • I materiali di chiusura dei lacci
  • Primeknit e tomaia
  • L’etichetta sulla linguetta
  • Il rinforzo sul fianco dell’avampiede

 

Adidas Ultraboost 20 vs Ultraboost PB

adidas ultraboost 20 vs pb
Adidas Ultraboost 20 vs PB

La Ultraboost PB dovrebbe essere la versione “più veloce” della Ultraboost 20. Si può dire che è più veloce? No. È solo diversa.

Cosa non è cambiato?

  • Clip sul tallone in TPU
  • Suola in gomma Continental
  • Intersuola
  • Suola
  • Peso (quasi)

Cosa è cambiato?

  • Design, materiali e vestibilità della tomaia
  • Lacci

La tomaia della Ultraboost PB non è in Primeknit ma in Celermesh: una mesh super sottile, leggera, di una traspirabilità sorprendente. Celermesh è la mesh più sottile di Adidas ed è realizzata per climi caldi.

Il materiale di supporto consente a Celermesh di mantenere la sua forma e impedisce anche che si allunghi o si deformi.

La tomaia della Ultraboost 20 ha molta più flessibilità per adattarsi a vari tipi di piede mentre quella della Ultraboost PB è più forte e rigida.

Sebbene Ultraboost PB si adatti a diverse forme e dimensioni del piede, Celermesh la rende più stretta nella parte mediana rispetto a Ultraboost 20, quindi i runner dalla pianta larga dovrebbero indossare la scarpa prima di acquistarla, perchè potrebbe risultare troppo stretta.

I lacci, che sono leggermente più sottili e più rigidi dei lacci Ultraboost 20, passano attraverso 5 fori in tessuto integrati sulla tomaia della PB, a differenza della solita chiusura con laccio in TPU dei precedenti modelli Ultraboost.

In sintesi, Ultraboost 20 e PB sono scarpe con la stessa intersuola e suola ma con un design della tomaia completamente diversi.

La tomaia di Ultraboost PB è più rigida, più forte, più traspirante e più stretta. È un cambiamento che alcuni ameranno e altri odieranno. Se stai considerando di acquistare la Ultraboost PB, indossala per qualche istante per assicurarti che i materiali e la vestibilità della tomaia siano di tuo gradimento.

In conclusione, quindi, credo che indosserei la PB solo per le corse più “veloci” e in climi più caldi, mentre in tutti gli altri casi, opterei per la UB 20.

 

Adidas Ultra Boost 20: Opinioni

“Scarpe fantastiche da indossare sempre: hanno una vestibilità perfetta e sono estremamente confortevoli. Indicate sia per chi ha un abbigliamento casual che per praticare sport.”

“Scarpe di qualità: acquisto azzeccatissimo.”

“Fantastiche: capisco che siano scarpe costose, ma secondo me sono le scarpe migliori che si possano acquistare.”

 

Conclusioni

Se non hai ancora indossato una sneaker con la tecnologia Boost, ti consiglio davvero di andare in uno store Adidas e di provarle il prima possibile.

Il grande vantaggio sono l’ammortizzamento e il ritorno di energia. Sentirai come assorbono l’impatto mentre corri e quale è la loro reazione per restituirti parte dell’energia che ti serve per scattare.

Ecco la ragione per cui la linea Boost, ma ancora di più le Ultraboost sono particolarmente popolari tra i runner e chi va in palestra. Non solo sono tra le scarpe più confortevoli che si possano trovare, ma danno un reale supporto nella corsa e nell’aerobica. Le consiglio assolutamente.

Per quanto io rimanga un fan dell’estetica delle vecchie Ultraboost, devo ammettere che le nuove Ultraboost 20 hanno un look stravagante e futuristico. Sono fra le migliori sneaker in circolazione in termini di perfomance e non posso non consigliarle.

Se ne vuoi sapere di più perché ti è rimasto ancora qualche dubbio, lascia un commento qui sotto.

Ti risponderò il prima possibile.

Buon allenamento,
Davide

 

 

Adidas Ultra Boost 20
  • Comfort
  • Design
  • Peso percepito
  • Stabilità
  • Rapporto qualità prezzo
4.5

Valutazione

Questa scarpa da running è perfetta per i runner che cercano una scarpa che offra la combinazione di massima performance e stile, anzi, a dire il vero, propende leggermente per lo stile. Sono scarpe che ti fanno divertire quando le indossi: morbide e dinamiche. Consigliate a chi ha la pianta larga ma sconsigliate ai runner che cercano solo l’alta velocità.

2 Commenti

  1. Non ho provato la vs 20 ma posso dire che con la vs 18 ho fatto ben 904km !!!, prima di cestinarle un record assoluto per me . Anche a me non è piaciuto l’aumento di peso. Avevo anche la vs 19 ma dopo 400km l’ho dimenticata in uno spogliatoio un vero peccato.
    Di questa scarpa oltre al peso non amo il drop per me troppo alto come le Mizuno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome