La calzatura da corsa Glycerin, punta di diamante di casa Brooks e da sempre amata dai runner di tutto il mondo, arriva oggi alla sua diciannovesima edizione più morbida che mai e per la prima volta si raddoppia, proponendosi anche nella versione con supporto. Così, oltre alla Glycerin 19 in versione neutra, da oggi sarà possibile scegliere anche la nuova Glycerin 19 GTS: con la medesima ammortizzazione, lo stesso colore, lo stesso design, la stessa tomaia ma con in più i vantaggi della tecnologia di supporto GuideRails brevettata da Brooks.

Con un look snello, sei libero di portare questo comodissimo sistema di supporto ovunque con te, che si tratti di andare in palestra, affrontare un qualunque tipo di corsa o fare l’happy hour con gli amici.

Io sono Davide Ferro, ho corso per passione e per professione, e mi diletto a testare per te le nuove uscite dei migliori brand relativamente alle migliori scarpe da corsa sul mercato.

Questa volta Brooks ha fatto le cose in grande e ha fatto uscire due versioni diverse della stessa scarpa. Ho dovuto fare un lavoro extra e provare anche io sia la versione Glycerin 19 che la Glycerin GTS 19.

Prima di tornare al modello classico vediamo le peculiarità del modello GTS 19, una scarpa stabilissima.

Brooks Glycerin GTS 19

La Brooks Glycerin GTS 19 è, in pratica, la Brooks Transcend reinventata, una scarpa da ginnastica quotidiana che migliora la stabilità. Fornisce un’ammortizzazione morbida e un supporto adattivo ad ogni passo.

La Brooks Glycerin GTS 19 è essenzialmente un duplicato quasi esatto della Glycerin 19. La differenza è che ha anche il meccanismo di stabilità GuideRails è orientato ad impedire al piede di rotolare verso l’interno o verso l’esterno.

Con la corsa morbida e burrosa sembra una scarpa neutra con interni squisitamente confortevoli. La Glycerin GTS offre leggerezza, stabilità e un po’ di vivacità ad ogni passo.

La parola chiave della Glycerin GTS 19 è quindi stabilità, la scarpa ideale per pronatori cioè per quei runner che corrono prevalentemente spostando il piede verso l’interno.

La mescola dell‘intersuola DNA Loft morbida e reattiva si traduce in una sensazione più accogliente e reattiva ad ogni passo.

La nuova tomaia in mesh ingegnerizzata è morbida ed elastica. Ciò gli consente di adattarsi a una vasta gamma di forme del piede con un design sovrapposto stampato in 3D per la struttura.

La Glycerin GTS 19 si adatta perfettamente alle dimensioni con un volume interno di larghezza media e una sensazione aderente e bloccata dal tallone alla punta. C’è anche un po’ di spazio di manovra nell’avampiede.

La Glycerin GTS 19 non è particolarmente adatta alla corsa ad alto ritmo. Tuttavia, se sei un corridore alla ricerca di una scarpa con una corsa fluida e pulita e la stabilità affidabile per compensare l’iperpronazione o la supinazione del tuo passo, questa scarpa ti piacerà molto.

Abbandoniamo il modello GTS e torniamo alla classica Glycerin 19.

Test delle scarpe da corsa Glycerin 19

Questa scarpa punta a diventare un punto di riferimento, un modello icona nel campo delle scarpe da corsa. Le Brooks Glycerin 19 tornano sull’asfalto con l’essenza di sempre ma modificando giusto poche cose per continuare ad accogliere i piedi del runner alla ricerca di una scarpa ideale per il proprio allenamento settimanale.

Questa scarpa è uno dei punti di riferimento tra i corridori neutri alla ricerca della massima ammortizzazione. Situate in cima al catalogo Brooks, le Glycerin 19 hanno un’ammortizzazione più che generosa grazie alla mescola DNA Loft e un EVA appositamente trattato per assorbire l’impatto di qualsiasi corridore e di qualsiasi passo.

Ovviamente siamo di fronte a una scarpa con cui affrontare distanze da maratona (o addirittura maggiori).

Ciò non significa che un nuovo corridore che desidera una scarpa per la sua prima popolare corsa di 10 chilometri non possa contare sulla Glycerin 19. Anzi, al contrario. Questa scarpa è una di quelle che possono essere ottime anche per il runner principiante con poca tecnica che vuole una scarpa sicura per iniziare a fare i primi passi sull’asfalto.

Caratteristiche tecniche

  • Marchio: Brooks
  • Modello: Glycerin 19
  • Tipologia: Scarpe running ammortizzate
  • Peso:  255 grammi (donna) e 289 grammi (uomo)
  • Drop: 10 mm
  • Famiglia:  Brooks Glycerin 

Caratteristiche generali

Le modifiche sostanziali rispetto alla versione 18 sono molto poche. La tomaia, che tra l’altro era una delle parti che abbiamo evidenziato di più nella recensione di Glycerin 18, ha incorporato elementi termosaldati per offrire supporto e sicurezza extra nella parte centrale del piede mentre nella suola e nell’intersuola osserviamo lo stesso materiale.

Ci sono tante cose che adorerai di questa scarpa e che andremo ora ad analizzare nel dettaglio. Solo per farti un’idea:

  • Una corsa morbida
  • Crash Pad segmentati sotto i piedi che offrono transizioni fluide dal tallone alla punta indipendentemente da come poggi il piede
  • 3D Fit Print che parte dal tallone e avvolge la parte centrale del piede per una vestibilità ultra sicura
  • Una combinazione equilibrata di BioMoGo DNA e ammortizzazione loft DNA che è la miscela perfetta di morbidezza giusta e durata reattiva

Allaccia le scarpe che entriamo nel dettaglio della Brooks Glycerin 19.

Suola

Ci sono alcune scanalature in mezzo e all’interno della gomma che consentono alla scarpa di flettersi. La durata e la trazione sono entrambe solide, ho più di 70 km sotto le mie scarpe e posso ancora vedere molta della trama della suola con solo pochi punti che hanno acquisito una superficie leggermente più liscia. Ho fatto alcune corse in seguito a condizioni meteorologiche avverse e non ho avuto problemi di scivolamento o slittamento

La suola Glycerin 19, costituita da un semplice pezzo di gomma soffiata punteggiato da occasionali scanalature flessibili, risulta quindi simile alla versione 18 e sembra che Brooks abbia semplicemente scolpito un pezzo di gomma più grande per risparmiare un po’ di peso.

Intersuola

L’avampiede è più largo di circa 7 mm, il mesopiede è più stretto di circa 2 mm e il tallone è più largo di circa 7 mm.

La piattaforma più ampia nel complesso è molto evidente anche quando si è in piedi, poiché si mette più peso sull’avampiede ed è possibile vedere e sentire i lati leggermente cedevoli per dare al piede un po’ più di libertà.

L’intersuola è composta da DNA Loft, un componente in EVA che fornisce una sensazione morbida ma reattiva. Questa intersuola, combinata con i GuideRails di supporto della GTS, manterrà il tuo piede in una corsa fluida ad ogni passo. Il sistema GuideRails della versione GTS si trova sopra la mescola DNA Loft, fornendo stabilità per rimuovere qualsiasi movimento verso l’interno o iperpronazione.

Tomaia

La tomaia Glycerin 19 è un aggiornamento non invasivo che continua la strategia Brooks di utilizzare una rete multistrato e 3D Fit Print per dare alla scarpa una struttura solida in termini di sovrapposizioni. L’interno della scarpa è incredibilmente morbido, avvolgendo il piede con materiali molto comodi e confortevoli. La linguetta a soffietto rimane stabile e non è eccessivamente imbottita. 

La tomaia ha un leggero allungamento attorno alla punta, dando alle dita molto spazio per allargarsi, stare comodi e non sentire il piede costretto. Ha fatto abbastanza freddo ultimamente quindi non posso dire con certezza se la traspirabilità sarà buona quando farà caldo ma nei giorni di pioggia ho preferito fare alcune delle mie corse sul tapis roulant e non ho avuto lamentele relative all’eccesso di calore o sudorazione.

Le uniche due corse fatte sotto la pioggia mi hanno causato un po’ di problemi.

Infine il contrafforte: è molto spesso e costruito i modo quasi identico rispetto al modello dell’anno scorso e non ho avuto problemi. La scarpa si apre bene per consentire al piede di entrare anche senza alcun tipo di assistenza e non ho avuto mai problemi nell’indossarla.

Pro e contro delle Brooks Glycerin 19

Pro

La scarpa non è nota per essere particolarmente flessibile ma nonostante ciò non mi è apparsa in alcun modo rigida. È reattiva e offre una sensazione leggermente rimbalzante.

Il DNA Loft non è una novità per la linea Glycerin GTS ma Brooks sembra apportare piccole modifiche per migliorarsi ogni anno. L’intersuola di questo modello risulta meno compressa rispetto alla versione dell’anno scorso, con più DNA Loft. 

Le gambe stanche e doloranti trarranno beneficio da questa scarpa, il DNA Loft sembra non trasmettere vibrazioni particolari e le gambe si sentono fresche dopo aver percorso una qualsiasi distanza.

Anche il design è bello: la Glycerin 18 aveva dei colori tristi mentre con la 19 Brooks ha deciso di darsi un tocco di vita.

Contro

Una cosa che mi ha infastidito della scarpa è che sono stato colpito da alcune forti piogge quaggiù e la scarpa tende a trattenere l’acqua. Ok la traspirabilità ma la mia Glycerin 19 si è allagata.

Ci sono opzioni più leggere sul mercato tuttavia, per il suo scopo, rimane un’offerta validissima e molto competitiva.

Domande frequenti

A chi sono rivolte le scarpe le Glycerin 19?

Questa calzatura costituirà un must per i corridori che prediligono la stabilità, soprattutto della versione GTS. La combinazione di un’intersuola reattiva BioMoGo DNA e morbida ammortizzazione DNA LOFT renderà la corsa morbida e fluida che si adatterà senza sforzo alla tua falcata unica.

Dato che il sistema GuideRails entra in gioco solo quando necessario, i corridori troveranno il supporto a portata di mano 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Tuttavia, anche i corridori neutri potranno trarne vantaggio in quanto correggeranno delicatamente i movimenti nel caso che il passo dovesse essere fuori posto. 

I corridori che apprezzano la sensazione di un’ammortizzazione morbida e soffice ad ogni passo, ma hanno anche bisogno di un supporto significativo per compensare l’iperpronazione o la supinazione, adoreranno la Glycerin GTS 19.

Come calzano le Glycerin 19

Una caratteristica di questa scarpa è una calzata ancora più avvolgente, soprattutto rispetto alla Glycerin 18.

La tomaia aderisce maggiormente al piede e la scarpa risulta più aderente specie nella parte centrale.

Se per caso hai una pianta larga prendi in considerazione un modello maggiormente ampio: se non lo sapessi, anche se in Italia non è una cosa risaputa, esistono le taglie anche per l’ampiezza ed è meglio sfruttare questa caratteristica.

Quanto costano le Glycerin 19?

Sul sito ufficiale del rivenditore le Glycerin 19 sono in vendita al prezzo di 170 euro. Sui migliori siti di e-commerce, “smanettando” un po’ sui più importanti, avrete la possibilità di strappare un prezzo migliore pagando qualche decina di euro in meno.

Dove comprarle

Come detto, potrai acquistarle dal sito ufficiale della Brooks oppure in alternativa su Amazon o sui migliori e-commerce sul web. In alternativa, se preferisci, potrai cercarle nel negozio di running o articoli sportivi più vicino a te.

Comparativa con scarpe da corsa simili

Brooks Glycerin 19 VS Brooks Glycerin 18

Formula simile per non sbagliare molto, la 18 non aveva portato troppa eccitazione nel mondo dei runner e così Brooks ha adottato qualche correzione mirata e significativa. L’intersuola della 19 è più ampia, più alta e più morbida e il risultato è una scarpa decisamente migliore. Questo è uno di quei casi per risparmiare e spendere un po’ di più per il modello più recente, vale davvero la differenza.

È leggermente elastica e più accomodante ma anche leggermente più sicura rispetto alla tomaia della Glycerin 18.

Se dovrai decidere se comprare il vecchio modello risparmiando un po’ oppure il 19 io ti consiglio di orientarti sulla nuova Glycerin: i soldi spesi in più ne varranno veramente la pena.

Brooks Glycerin 19 VS Saucony Endorphin Shift 

Una delle poche scarpe con uno stack più alto rispetto alla Glycerin, l’opzione trainer della linea Endorphin non è così morbida o comoda come la Glycerin ma è altrettanto versatile come la scarpa della Brooks, con prestazioni migliori con l’aumentare della velocità.

La Saucony ha una geometria più aggressiva mentre la Brooks si indossa meglio e fornisce sensazioni migliori al piede durante la corsa. È un confronto che ho fatto ultimamente ma è una preferenza personale così come avviene con le auto sportive di lusso.

Sia che tu preferisca una fuoriserie come la Ferrari, sia che tu sia maggiormente orientata verso una Porsche, avrai sempre delle prestazioni incredibili.

Brooks Glycerin 19 VS ASICS Gel Nimbus 23

La Nimbus è stata un aggiornamento impressionante per il corridore ASICS orientato a fare tanti chilometri ma in un confronto testa a testa (o piede a piede) la Nimbus può apparire pesante e massiccia. Le tomaie hanno una qualità simile con la Glycerin che si adatta un po’ meglio ma l’intersuola fa la differenza con il Gel che farà la differenza in termini di comfort. Nessuna esitazione, la Glycerin vince.

Conclusione

Brooks fa un passo avanti, rendendo questa questa calzatura da running adatta al grande chilometraggio tra le opzioni più ammortizzate riducendo allo stesso tempo il peso.

Una di quelle scarpe che non sbaglia quasi nulla, l’intersuola più ampia e morbida ruba la scena, rendendo questa edizione della Glycerin decisamente la migliore della famiglia.

Negli ultimi anni abbiamo visto la Saucony Triumph e la New Balance 1080 migliorarsi notevolmente, la Glycerin era tenuta a fare altrettanto e lo ha fatto. Ben fatto Brooks.

C’è un comfort morbido grazie alla generosa quantità di mesh e imbottitura nella tomaia, stabilità maggiore data da un’ampia e sana dose di schiuma dell’intersuola DNA Loft e una grande resistenza grazie alla gomma spessa e abbondante sotto i piedi.

Se sei un appassionato di Brooks non rimarrai deluso da questa ultima versione della sua scarpa da ginnastica ammortizzata di punta.

Direi che ti ho raccontato tutto ciò che ho provato indossando queste nuove calzature da running. E tu le hai già provate? Cosa ne pensi?

Lasciami una recensione e un commento qui sotto!

E ricorda:

Vento sulla faccia,
rock’n’roll nelle orecchie
e chilometri nelle gambe.

Buone corse,
Davide

In breve
  • Comfort
  • Peso pecepito
  • Stabilità
  • Design
  • Rapporto qualità-prezzo
4.2

Summary

I corridori che apprezzano la sensazione di un’ammortizzazione morbida e soffice ad ogni passo ma hanno anche bisogno di un supporto significativo per compensare l’iperpronazione o la supinazione, adoreranno la Glycerin GTS 19.

6 Commenti

  1. Approfondita e chiarissima recensione, come sempre complimenti per come spieghi in ogni dettaglio il prodotto. Ad un mio amico le ho già fatte prendere ed ora è il mio turno, anche grazie a te.

  2. Ciao Davide ottima recensione, come sempre, complimenti!
    Secondo la tua esperienza sono indicate per un passo attorno al 4.80/5.00 al km?
    Grazie mille,
    Davide.

  3. Ciao Davide
    Complimenti per la recensione dettagliata. Per favore potresti dirmi se vanno bene per una 100km? Io le lunghe distanze le ho fatte sempre con la Asics ma ultimo paio di cumulus mi ha creato un po’di problemi al tallone. Vorrei cambiare la Asics con la Brooks potresti aiutarmi nella scelta per favore?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome