Arrivata alla sua 18 esima edizione, la Brooks Glycerin 18 è una delle scarpe da running più vendute di sempre.

In un mercato pieno di tecnologie, questa scarpa si distingue per la sua semplicità e per il suo assoluto comfort.

Se vuoi scoprire caratteristiche, opinioni e dettagli su questa famosissima calzatura sportiva, continua a leggere la mia recensione completa.

Sei pronto? Iniziamo

 

 

Test delle Brooks Glycerin 18

 

Brooks Glycerin 18 è una scarpa da corsa neutra, ammortizzata e molto resistente, ideale per gli allenamenti quotidiani e le gare (anche a lunga distanza).

In questa diciottesima edizione, Brooks ha aggiunto dell’ammortizzamento e migliorato la vestibilità, rendendola ancora più leggera della versione precedente.

 

Brooks Glycerin 18: caratteristiche tecniche

  • Marchio: Brooks Running
  • Modello: Glycerin 18
  • Tipologia: Ammortizzate
  • Peso: 255 grammi
  • Drop: 12 mm
  • Famiglia: Glycerin
  • Modello precedente: Glycerin 17

 

Caratteristiche generali

La Glycerin 18 è più morbida di sempre grazie alla spessa intersuola in DNA Loft, che in questa versione è stata aumentata per garantire ancora più morbidezza senza perdere in ritorno elastico.

La scarpa offre un comfort a 360 gradi grazie alla tomaia senza cuciture in mesh ingegnerizzata che garantisce un’eccellente traspirabilità.

L’interno è invece morbido e infinitamente comodo e la tomaia si adatta facilmente a diverse forme e dimensioni del piede.

Ha una calzata stretta soprattutto nella zona del tallone, con un po’ di spazio in più in quella dell’avampiede.

La vestibilità aderente e la sensazione di morbidezza sono accentuate dal plantare Ortholite.

Non è una scarpa particolarmente veloce, ma è confortevole, resistente ed energica.

Andiamo a scoprire di più su suola, intersuola e tomaia.

 

Suola

brooks glycerin 18 recensione

La suola è stata migliorata ed è ora in grado di garantire una grande flessibilità ed un contatto costante con il terreno per una corsa fluida e sicura su qualsiasi tipologia di superficie.

In questa 18esima edizione, Brooks ha alternato parti di gomma resistente ad alta abrasione nell’area posteriore con uno strato di gomma più leggera nell’avampiede.

Questa alta concentrazione di gomma nella suola fa sì che la scarpa duri a lungo, garantendo una buona trazione e resistendo all’usura anche per parecchi chilometri.

 

Intersuola

scarpe running glycerin 18

La Glycerin 18 presenta la stessa schiuma in DNA Loft della versione precedente, ma con una riconfigurazione del rapporto suola-intersuola, che consente un ammortizzamento maggiore e un’esperienza di corsa ancora più morbida.

Questo significa che le scanalature flessibili sono state ridotte per dare priorità all’ammortizzazione, pur continuando a garantire stabilità.

Ma che cos’è la DNA Loft?

Non è altro che un composto formato da un mix di schiuma EVA, aria e gomma: la EVA garantisce morbidezza, la gomma aumenta la durata dell’intersuola e l’aria mantiene la scarpa leggera.

Quindi, in sintesi, nell’intersuola è presente una maggiore quantità di schiuma che garantisce una morbidezza senza eguali. Nonostante questo, questa scarpa da ginnastica rimane sempre energica, senza far affondare il piede.

In aggiunta, Brooks ha inserito una soletta OrthoLite per un ulteriore livello di comfort.

Grazie alla schiuma morbida e alla sensazione di flessibilità, la Glycerin è ideale per coloro che attaccano di tallone o di mesopiede.

 

Tomaia

brooks glycerin 18 caratteristiche

La tomaia in mesh con elementi di supporto stampati in 3D offre maggiore elasticità, struttura e traspirabilità. È leggermente elastica e si adatta a qualsiasi forma e dimensione del piede.

Presenta una silhouette aerodinamica e un sistema a 6 occhielli (con un settimo foro che è ormai diventato standard per la maggior parte delle scarpe da corsa).

La zona posteriore blocca il tallone in posizione: non ho mai riscontrato alcuna sensazione di sfregamento o altro fastidio durante la corsa.

 

Pro e contro della scarpa Brooks Glycerin 18

Pro Contro
Tomaia comoda e confortevole Nessuno in particolare
Si adatta a un’ampia varietà di forme e dimensioni del piede
Più leggera rispetto alla versione precedente
Morbida ma reattiva
Bel design

 

 

 

Domande frequenti

A chi è rivolta?

Nel complesso, direi che la Glycerin 18 è la scarpa da corsa ideale per chi desidera ammortizzazione e comfort. È perfetta per essere utilizzata in allenamenti per mezze maratone o maratone e in generale per le corse a lungo chilometraggio.

Nonostante non sia progettata per essere una scarpa veloce, questa versione più leggera risulta più dinamica delle precedenti e potrebbe rappresentare la scelta perfetta per chi è alla ricerca del proprio personal best sulle corse più lunghe.

 

Quanto costa?

La Glycerin ha un prezzo che oscilla fra i 150 e i 200€: non è la scarpa più economica sul mercato, ma chi l’ha indossata sa quanto valga ogni singolo centesimo.

 

Dove acquistare al miglior prezzo?

Puoi comprare la scarpa in un negozio specializzato oppure online. Fra tutti gli e-commerce, ti consiglio Amazon, che offre sempre l’opzione di reso gratuito, così che, se non dovesse calzare come ti immagini, puoi rimandarla indietro gratuitamente. Scopri le migliori offerte da uomo e da donna.

 

Comparativa con scarpe simili

Brooks Glycerin 18 vs 17

Quali sono le principali differenze con la versione precedente?

Beh, c’è da dire che Brooks ha cambiato parecchio.

Partiamo dalla tomaia: la tomaia in mesh ridisegnata è più minimale e presenta una quantità inferiore di sovrapposizioni. Il sistema di allacciature a 6 fori +1 è uguale per entrambe le calzature.

La più grande differenza riguarda però la suola: quella della versione 17 presentava delle scanalature flessibili che correvano orizzontalmente su gran parte dell’avampiede. Nella Glycerin 18, invece, Brooks ne ha ridotto il numero e la lunghezza, per garantire una maggiore flessibilità.

Un’altra novità importante risiede nel peso: la 18 è sensibilmente più leggera (15 grammi in meno) ed è dunque indicata anche per le corse leggermente più veloci.

Se sei un fan della Glycerin 17, ti innamorerai sicuramente anche della nuova versione.

 

Nike Vomero vs Brooks Glycerin

Le Glycerin e le Vomero hanno recentemente preso due strade diverse.

La Vomero è più ampia, soprattutto nell’area della punta, le tomaie sono simili (con una mesh con poche sovrapposizioni), ma la morbidezza della Glycerin è di gran lunga maggiore.

Il peso è quasi lo stesso e la nuova schiuma React della Vomero la rende energica quasi quanto la DNA Loft della Brooks.

La Vomero è leggermente più bassa e veloce, ma più rigida rispetto alla Glycerin.

La quantità di supporto è minima per entrambi i prodotti, ed entrambe sono un’ottima scelta per i runner neutri.

 

Brooks Glycerin vs Asics Nimbus

Pur avendo entrambe l’obiettivo di fornire una grande quantità di ammortizzamento e lo stesso drop di 10mm, le due scarpe, una volta indossate, sono molto diverse.

La Glycerin sembra più elastica mentre la Nimbus più solida, soprattutto nell’area posteriore, in cui il tallone sembra molto più stabile.

Il peso è simile, ma la Brooks sembra molto più leggera una volta indossata. La Glycerin è più larga della Nimbus, caratteristica che la rende ideale per i runner dalla pianta larga.

Essendo progettate come scarpe da running neutre, la quantità di supporto è minima in entrambi i prodotti.

 

Brooks Glycerin vs Ghost

Nelle versioni più recenti, entrambe presentano la nuova schiuma DNA Loft e la tomaia in mesh. Tuttavia, l’esperienza delle due scarpe è totalmente diversa.

La Glycerin risulta molto più morbida della Ghost, sia per quanto riguarda l’intersuola che la tomaia.

Nessuna delle due fornisce un supporto per pronatori o supinatori e sono entrambe ottime scelte per runner dal passo neutro.

 

Conclusioni

La Glycerin 18 è una scarpa da running affidabile, ammortizzata e confortevole, che ritengo ottima per la maggior parte degli allenamenti e le gare a lungo chilometraggio.

Presenta una base in schiuma DNA Loft che rende morbido ogni passo e una vestibilità elastica e confortevole che la rende ideale per qualsiasi forma o dimensione del piede.

Non sarà la scarpa adatta per le gare più veloci, ma resta comunque un opzione fantastica per chi desidera una scarpa da ginnastica per correre a lungo.

Ora passo la parola a te: hai mai corso con le Glycerin ai piedi? Come ti sei trovato?

Fammelo sapere lasciando un commento qui sotto.

Buon allenamento,
Davide

 

 

In breve
  • Comfort
  • Design
  • Peso percepito
  • Stabilità
  • Rapporto qualità prezzo
4.3

Valutazione

La Glycerin 18 è la scarpa da corsa ideale per chi desidera ammortizzazione e comfort. È perfetta per essere utilizzata in allenamenti per mezze maratone o maratone e in generale per le corse a lungo chilometraggio.

Nonostante non sia progettata per essere una scarpa veloce, questa versione più leggera risulta più dinamica delle precedenti e potrebbe rappresentare la scelta perfetta per chi è alla ricerca del proprio personal best sulle corse più lunghe.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome