Oggi farò per te la recensione di La Sportiva Akasha, la scarpa da montagna per il trail running con un eccezionale assorbimento degli urti e un grande supporto.

L’azienda italiana, nello specifico trentina, La Sportiva si occupa da oltre 90 anni di fornire calzature adatte per l’outdoor e per le tue uscite in montagna a qualsiasi latitudine.

Il trail è una pratica ideale per i runners più avventurosi e anche io, Davide Ferro ex corridore, mi sono recentemente appassionato a questa disciplina che tira fuori il meglio da ognuno di noi e consente al tuo corpo e alla tua mente di superare qualsiasi limite. Questo tipo di corsa esplora luoghi con terreni impegnativi, con rocce, fango, vegetazione e qualsiasi genere di ostacolo. Ecco perché è necessario avere scarpe che preservino l’integrità dei piedi, oltre ad offrire prestazioni che ti consentano di avere un ottimo grip e di mantenere una buona stabilità e velocità.

Questa calzatura da trail non è recentissima ed è stata messa in commercio da La Sportiva nel 2016 ma sappi che non è mai troppo tardi per testare un paio di scarpe.

Purtroppo ho solo due piedi e non posso testare più di un modello per volta altrimenti, te lo giuro, lo farei molto volentieri.

La Sportiva Akasha è una combinazione premurosa di molti attributi che ho amato delle Ultra Raptor e delle Mutant.

Questa scarpa prende la vestibilità della Mutant a cui aggiunge una tomaia più morbida, imbottita e confortevole. La Sportiva è nota per aver messo in commercio scarpe che molti trovano troppo strette ma questo non è il caso delle Akasha che parte con una calzata precisa nel tallone e si apre su un mesopiede di supporto e su una comoda punta.

Test delle scarpe da corsa La Sportiva Akasha

Le mie prime impressioni sull’Akasha dopo le prime uscite erano già positive. Ora che ho avuto qualche mese per testarle e che mi hanno fatto compagnia per tanti chilometri penso che mi piacciano ancora di più.

Questa scarpa è l’emblema della solidità e ti trasmette sicurezza. Okey – dirai tu – ma è veramente pesante. Si lo è ma non puoi paragonarla con una Clifton della Hoka, suvvia. Sono due scarpe completamente diverse, per utilizzi diversi e progettate in maniera completamente differente. 

Se sei in montagna la priorità è restare ben ancorato a terra, non scivolare e avere una scarpa affidabile e durevole.

Un altro dei vantaggi di questa scarpa è il fatto di essere terribilmente confortevole. Una volta indossata, il suo comfort è massimo, il piede si sente protetto e molto ammortizzato. Quando si muovono i primi passi si ha la sensazione di avere il tallone molto più alto della punta eppure il drop è di soli 6 mm.

Il peso, come già accennato, è piuttosto elevato (330 g) ma è quello giusto per una scarpa da trail pensata per le lunghe distanze.

Dopo averle provate per quasi 200 km mi sento di consigliare queste scarpe ai corridori dal peso medio-alto e per allenamenti quotidiani, lunghe distanze oppure gare su terreno o superfici impegnative.

Caratteristiche tecniche

  • Marchio: La Sportiva
  • Modello: Akasha
  • Tipologia: Trail running
  • Peso: 330 gr
  • Drop: 6 mm
  • Famiglia: Akasha
  • Modello precedente: Ultra Raptor

Caratteristiche generali

Le Akasha si collocano nel segmento delle scarpe super ammortizzate per ultra maratone in montagna, andando a sovrapporsi alle classiche Ultra Raptor.

La cosa che ho notato per prima dopo aver estratto le Akasha dalla confezione è stato il livello di protezione offerto al piede. Questa scarpa sembra un cavallo da guerra pronto per la battaglia. 

Nella parte posteriore presentano un rivestimento in TPU che scorre dal tallone e attorno alla scarpa per fissarsi sotto l’arco. Questo involucro è anche ciò che tiene in posizione il mesopiede.

Ci sono anche strisce di gomma sull’avampiede che La Sportiva chiama ProTechTion ™ HF, per offrire una maggiore robustezza nella zona del piede. Mi piace l’idea anche se non credo che sia un’aggiunta necessaria. 

Credo che un tempo mi sarei rifiutato di indossare una scarpa dal peso di 330 gr e l’avrei scartata a priori ma in questo caso penso che ogni singolo grammo sia utile e ben posizionato.

Questa calzatura strizza l’occhio a tutti quegli atleti desiderosi di macinare tanti km sui sentieri di montagna e su terreni impervi regalando loro ottime caratteristiche di stabilità ed ammortizzazione.

Suola

Suola Akasha

Per la suola dell’Akasha, La Sportiva utilizza una mescola FriXion Red XT per tutta la lunghezza della scarpa. Ho usato la morbida FriXion Green su alcune scarpe La Sportiva e ho adorato il grip anche se la gomma morbida non durava così a lungo. Ho anche usato FriXion Blue che è durevole ma non altrettanto aderente.

Questa è la mia prima scarpa con FriXion Red, una doppia mescola progettata per la massima aderenza e durata. Questa mescola offre una grande trazione su una moltitudine di superfici e il motivo della suola aiuta a fornire un buon grip. Le alette ampiamente distanziate eliminano bene il fango e l’ampia superficie di ciascuna aletta mantiene la scarpa saldamente piantata sulla maggior parte delle superfici.

Ciò significa che tra i diversi modelli di suola che la casa italiana offre, questa ti offrirà una grande durata ma meno grip rispetto ad altri modelli della stessa casa. Lo vediamo logico dato che ci troviamo davanti ad una scarpa per lunghe distanze ed è il caso di dare priorità alla durata rinunciando un po’all’aderenza. La Sportiva differenzia quindi questa suola con due componenti che balzano subito all’occhio: il nero che ci fornisce una maggiore aderenza e il rosso che è più resistente. 

La suola incorpora anche il sistema Trail Rocker che favorisce un supporto naturale dal tallone esterno alla punta interna della scarpa durante la corsa.

Questa suola è dotata, infine, di un’altra tecnologia che offre ulteriori vantaggi, sto parlando dell’Impact Break System, un sistema che fornisce una trazione extra, specialmente quando si effettuano delle discese in picchiata.

Io le ho testate dappertutto, soprattutto in piste non tecniche. In questo contesto il grip è stato molto buono, sia in discesa a tutta velocità sia facendo jogging in piano e facendo arrampicate piene di rocce e radici. Purtroppo è sulla roccia bagnata che le Akasha mi hanno fatto soffrire.

Intersuola

Intersuola Akasha

L’intersuola è composta da un “MEMIex ammortizzante a doppia iniezione” in EVA stampata a iniezione. Questa è più elastica e più resistente, quindi non dovrebbe rompersi velocemente come l’intersuola stampata a compressione.

L’altezza dello stack non è esattamente minimalista con la punta di 20 mm e il tallone di 26 mm, ma ciò che offre è una drop relativamente basso di 6 mm.

Il plantare, o soletta, è ortholite come lo sono la maggior parte di quelle in circolazione. La Sportiva ne produce diversi e, non sorprende, che l’Akasha utilizzi quello più spesso di 5 mm, aggiungendo un po’di comfort e protezione extra.

La vestibilità e la sensazione della tomaia Akasha sono molto simili alla Mutant, ma l’intersuola è come una versione più tonica della Ultra Raptor. L’ammortizzazione e il comfort di questa scarpa sono eccezionali per coloro che amano una corsa decisa e reattiva

L’intersuola in questione offre, dunque, un’ottima ammortizzazione per gli impatti più violenti che possono verificarsi quando percorriamo superfici molto complicate. Garantisce anche un buon ritorno di energia che crea una maggiore propulsione aiutandoci a ripartire con più esplosività.

Questo modello è stato creato con un plus di ammortizzazione grazie alla Cushion Platform, un componente aggiunto nell’intersuola che aumenta ancora di più la capacità di assorbimento degli impatti garantendo un comfort superiore.

Tomaia

Tomaia Akasha

La tomaia è realizzata in airmesh con rivestimenti in poliuretano e un bordo in gomma abbastanza consistente ma non eccessivamente ingombrante per proteggere le dita dei piedi e le unghie dei piedi. La sovrapposizione del mesopiede si estende tutto intorno fino a raggiungere la suola.

Sul tallone c’è un piccolo passante di nylon per appendere le scarpe o per aiutarle a indossarle in modo più semplice. 

La tomaia delle scarpe Akasha è composta da due materiali che lavorano insieme per fornire delle prestazioni sopra la media. Stiamo parlando di una maglia con rinforzi in pelle PU che permette anche il passaggio dell’aria per garantire una buona sensazione di traspirabilità. Il sudore si asciuga rapidamente per mantenere i nostri piedi freschi e comodi molto più a lungo. I rinforzi in PU nella parte posteriore sono stati progettati per proteggere i piedi dagli ostacoli che potresti incontrare durante la corsa. La punta della calzatura è invece dotata della tecnologia Dynamic ProTechTion che protegge quest’area senza ridurne la mobilità. La calzata delle scarpe si adatta perfettamente ai piedi come se stessimo indossando un calzino.

Tomaia, suola e intersuola forniscono protezione e struttura seguendo il piede in modo dinamico e senza costrizioni.

Il sistema di allacciatura della scarpa è realizzato dall’azienda italiana con lacci semi piatti e di colore aziendale giallo e nero proprio come altri modelli della stessa marca, come ad esempio il Bushido. 

Pro e contro delle La Sportiva Akasha

Pro

Nonostante siano uscite già da qualche anno, le Akasha risultano tra le migliori scarpe della scuderia La Sportiva e da trail in generale grazie alle sue tecnologie, i componenti e la qualità dei suoi materiali.

Queste scarpe sono molto comode, la punta si flette facilmente e l’intersuola è composta da gomma EVA e offre un ottimo livello di ammortizzazione per gli impatti più violenti.

Ho apprezzato tanto anche la mescola FriXion Red che offre la massima aderenza e durata e garantisce una grande trazione su una moltitudine di superfici e un buon grip. Le scanalature a forma di V sulla suola aiutano inoltre a non fare accumulare terra e fango che possono appesantire la calzatura e limitare la corsa.

Contro

Quando mi hanno comunicato il peso e quando le ho prese in mano è stato un piccolo shock. Capiscimi, ho utilizzato recentemente le Hoka Rincon 2 che pesano 218 grammi. Superato il trauma iniziale devo però dire che il peso è ben bilanciato e si addice a questa tipologia di scarpa da trial.

Un piccolo difetto che mi sento di evidenziare in base alla mia esperienza di corsa è la scarsa aderenza sul bagnato: ho rischiato diverse volte di scivolare e la sua aderenza sulle superfici umide e scivolose è senza dubbio da migliorare.

Infine, questo modello non offre una ampia vastità di colori ma diciamo che sicuramente te ne farai una ragione e ciò non influenzerà il tuo possibile acquisto.

Domande frequenti

A chi sono rivolte le scarpe La Sportiva Akasha

L’Akasha è una scarpa da trail running perfetta per l’allenamento o la corsa su lunghe distanze. È stata progettata per i corridori di peso medio-alto con appoggio neutro. Sono molto versatili e potrai usarle tranquillamente su qualsiasi terreno, come asfalto, rocce, ghiaia e fango.

Non è una scarpa impermeabile e non ha alcun sistema idrorepellente quindi, se entrate in un fiume o se calpestate una pozzanghera, il liquido penetrerà all’interno della scarpa. Ma questo non è un grosso problema dato che, avendo una rete a più fori, l’acqua uscirà alla stessa velocità con cui è entrata. Ma, ovviamente, la rete rimarrà umida e nelle zone più spesse l’asciugatura non sarà rapida.

Non mi venite a dire che le avete acquistate per fare acqua trekking perché io vi ho avvisati.

Come calzano le Akasha

Per quanto riguarda le scarpe da trail in mio possesso indosso sempre lo stesso numero e anche queste scarpe non fanno eccezione. Con le Akasha il tuo piede non si sentirà costretto come accade con altri modelli simili.

La linguetta dell’Akasha è spessa, realizzata con una grande quantità di schiuma che offre una buona imbottitura, rendendo impossibile ai lacci di infilarsi nel collo del piede. La cucitura a rete interna avvolge il piede come se fosse un calzino. Questo sistema garantisce un maggiore comfort e impedisce alle pietre di entrare nella scarpa.

Nella parte posteriore è invece presente un’asola in tessuto che ti consentirà di indossarle rapidamente senza fare alcuno sforzo.

Quanto costano le scarpe La Sportiva Akasha

Il prezzo ufficiale di listino si aggira intorno ai 160 euro nonostante questa scarpa sia uscita nel 2016. Cercando sul web si trovano però soluzioni molto più economiche e avrai la possibilità di acquistare questa scarpa a partire da 100 euro e comunque difficilmente sarai costretto a superare i 140.

Dove acquistarle

Non servirebbe nemmeno ribadirlo ma per comprare sul web il sito numero uno è sempre Amazon. Consegna rapida, servizio pre e post vendita oltre alla possibilità di scelta di modello, colori e taglia. Ovviamente anche il prezzo è sempre tra i più competitivi e decisamente più basso del prezzo ufficiale proposto dall’ azienda produttrice.

Comparativa con scarpe da corsa simili

La Sportiva Akasha VS La Sportiva Bushido

Dopo un po’di tempo ho capito che, riguardo alle scarpe da trail, l’aderenza è la cosa più importante per me e la scarpa deve aderire molto bene alla roccia asciutta e bagnata perché mi piace affrontare sentieri e terreni tecnici.

La Bushido ha la migliore aderenza sul bagnato e sull’asciutto su qualsiasi superficie tranne che in molti sentieri fangosi, polverosi e con ghiaia dove le scarpe Akasha si comportano meglio grazie alle loro alette. Per me la presa del Bushido su roccia e in montagna è così affidabile che li indosso anche per le escursioni e arrampicate notturne con un grosso zaino sulle spalle.

La vestibilità aderente delle Bushido forniscono il massimo comfort anche dopo molte ore di esercizio. La scarpa ha un profilo molto basso l’allacciatura tiene il piede bloccato in modo molto sicuro.

L‘Akasha appare leggermente più spaziosa della Bushido ma comunque sempre molto solida. Questo design è infatti destinato a corse più lunghe e ultramaratone durante le quali i nostri piedi potrebbero gonfiarsi. Nel complesso, le trovo molto comode e la suola piacevolmente morbida.

Scegli Akasha per un allenamento regolare e un elevato chilometraggio su una varietà di sentieri e gare lunghe mentre opta per Bushido se fai molta corsa tecnica sulle rocce e arrampicate in montagna

La Sportiva Akasha VS La Sportiva Mutant

La Mutant, sebbene elencata nella scheda tecnica di La Sportiva come una scarpa più leggera, in realtà mi è sembrata un po’più pesante in mano e ai piedi rispetto all’Akasha.

Penso anche che parte di quella differenza di sensazione abbia a che fare con la densità e la distribuzione dell’intersuola in EVA.

Sono stato in grado di testare la Mutant in un’ampia varietà di circostanze: fuori pista ripidi, roccia bagnata e asciutta, arrampicata leggera, neve, sentieri tecnici rocciosi e strade sterrate. Ha gestito tutto molto bene ma senza dubbio la Mutant è progettata per i terreni più accidentati ed estremi.

L’Akasha brilla invece sulle lunghe corse dove il comfort e l’ammortizzazione per tutto il giorno sono la preoccupazione principale. È abbastanza leggera da essere utilizzata come scarpa da allenamento veloce o scarpa da gara e può gestire praticamente qualsiasi terreno senza particolari problemi.

Credo che Akasha sia più reattivo rispetto alla Mutant e, nel complesso, più adatta alla corsa vera dove la Mutant ha una sensazione leggermente meno vivace.

Conclusione

Akasha si distingue per essere una scarpa in cui il comfort e la libertà prevalgono sulla calzata e la costrizione. Con i precedenti modelli La Sportiva come Mutant o Bushido abbiamo avuto la sensazione di indossare una scarpetta da arrampicata mentre ora, con queste calzature, sentiremo il piede molto più libero e ammortizzato. E’ una scarpa con un grande assorbimento degli urti che funziona molto bene su diversi tipi di terreno in termini di grip (soffre solo sul bagnato) oltre a fornire una buona stabilità quando la padroneggerai

Se l’Ultra Raptor sembrava pesante e troppo rigido per eseguire ultramaratone, l’Akasha sarà il tuo modello ideale per percorrere queste distanze! Più leggera, maggiormente flessibile, confortevole e versatilissima.

Se ami fare trail e le hai provate, sono curioso di sapere la tua opinioni sulle Akasha.

Lascia un commento qua sotto, mettiti in gioco come ho fatto io e dì la tua.

E ricorda:

Vento sulla faccia,
rock’n’roll nelle orecchie
e chilometri nelle gambe.

Buone corse,
Davide

In breve
  • Comfort
  • Peso percepito
  • Stabilità
  • Design
  • Rapporto qualità prezzo
4.3

Summary

L’Akasha è una scarpa da trail running perfetta per l’allenamento o la corsa su lunghe distanze. È stata progettata per i corridori di peso medio-alto con appoggio neutro. Sono molto versatili e potrai usarle tranquillamente su qualsiasi terreno, come asfalto, rocce, ghiaia e fango

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome