Sei un pronatore e vuoi scegliere la scarpa da running adatta a te?

Sei capitato sull’articolo giusto!

In questo post elencherò la classifica delle migliori scarpe running per pronatori, ti parlerò di piedi piatti e di infortuni legati alla pronazione.

Sei pronto? Iniziamo!

 

 

Quali sono le migliori scarpe antipronazione?

Ecco la classifica delle migliori 10 scarpe running per pronatori.

 

Brooks Addiction

Queste scarpe Brooks per pronatori garantiscono un grande supportostabilità.

Rappresentano un’opzione perfetta per i pronatori moderati e severi e sono in grado di garantire l’ammortizzazione e il supporto di cui hanno bisogno.

Pro Contro
Grande supporto Non sono molto traspiranti
Buona ammortizzazione Non economiche
Per pronatori moderati e severi
Leggere
Suola BioMoGo

 

Mizuno Wave Paradox

Un’altra scarpe per piede pronato in grado di garantire una buona stabilità, supporto e ammortizzazione.

La Wave Paradox leggermente più aderente rispetto alle altre calzature antipronazione, ed è l’opzione perfetta per vestire accuratamente il tuo piede.

Queste scarpe Mizuno per pronatori ti garantiranno una vestibilità e protezione unica.

Pro Contro
Leggere Aderenti
Buona ammortizzazione Non economiche
Stabili e di supporto
Vestibilità sicura
Traspiranti

 

New Balance 870

Queste scarpe antipronazione New Balance sono progettate appositamente per i runners dai piedi piatti che tendono a iper-pronare durante la propria corsa.

Assorbono molto bene gli urti, e sono in grado di fornire una buona ammortizzazione e un supporto tale da prevenire qualsiasi danno ai tuoi piedi.

Le New Balance 870V4 sono un’ottima opzione non solo per correre, ma anche per camminare o andare in palestra.

Pro Contro
Leggere Non molto belle
Assorbono gli urti
Stabili e di supporto
Buona ammortizzazione
Traspiranti
Confortevoli

 

Asics GT-2000

Queste scarpe Asics per pronatori sono piuttosto economiche e sono in grado di garantire il supporto di cui hai bisogno.

Assorbono gli urti in modo molto efficiente e garantiscono un ottimo comfort durante i tuoi allenamenti e le tue gare.

Le Asics GT2000-8 sono in grado di supportare la tua corsa per molti chilometri.

Pro Contro
Leggere Non hanno uno stile elegante come molti competitor
Assorbono gli urti
Stabili e di supporto
Buona ammortizzazione
Traspiranti
Confortevoli
Abbastanza economiche

 

361 Sensation

Le Sensation sono il cavallo di battaglia del brand 361 Degrees.

Questa scarpa è stata disegnata appositamente per i runner che desiderano correre per parecchi chilometri, e garantisce una corsa confortevole e stabile.

Chi soffre di pronazione lieve o moderata troverà questa scarpa da running perfetta e rimarrà indubbiamente soddisfatto della sua reattività.

Pro Contro
Molto ammortizzata Design limitato
Buona stabilità e traspirazione
Ideale per le corse a lungo chilometraggio

 

Saucony Omni

Le Omni sono ottime scarpe per piede pronato.

Sono in grado di garantire una grande stabilità e controllo, qualsiasi siano le distanze percorse.

La Saucony Omni 16 ha una vestibilità e un comfort eccellenti.

Pro Contro
Confortevole Un po’ stretta
Traspirante Non molti colori disponibili
Buona ammortizzazione
Buon assorbimento degli urti
Durevole
Flessibile
Di supporto

 

Brooks Adrenaline GTS

Se cerchi una scarpa affidabile in grado di aiutare la tua pronazione, la Brooks Adrenaline GTS 20 è la scarpa che fa per te.

È una scarpa solida che garantisce sia stabilità che supporto durante i tuoi allenamenti e le tue gare ed è molto leggera.

Unico lato negativo: è abbastanza alta.

Pro Contro
Di grande supporto Leggermente alta
In grado di garantire una grande stabilità
Molto leggera
Confortevole
Traspirante

 

Asics Gel Foundation

La Asics Gel Foundation è la scarpa perfetta per i pronatori.

Il sistema di supporto DuoMax viene utilizzato da Asics per migliorare la stabilità e il supporto per ridurre la iperpronazione.

In aggiunta, il sistema Trusstic mantiene la flessibilità della scarpa ai massimi livelli possibili senza ridurre la rigidità in torsione.

Sono le migliori scarpe per iperpronatori della lista.

Pro Contro
Grande supporto e stabilità Un po’ pesante
Massimo assorbimento degli urti
Grande ammortizzazione

 

Mizuno Wave Inspire

I pronatori normalmente cercano delle scarpe stabili che sono in grado di risolvere il problema, e la Mizuno Wave Inspire è una delle migliori scelte possibili.

Con una suola EVA, queste scarpe Mizuno per pronatori sono in grado di garantire una grande stabilità ai runners che hanno bisogno di controllo per una pronazione severa.

Pro Contro
Leggera Tallone abbastanza alto rispetto alla punta della scarpa
Buona stabilità e supporto per gli archi
Grande trazione
Design
Prezzo ragionevole

 

Nike Structure

Le Zoom Structure 22 sono le scarpe Nike per pronatori più famose del brand, insieme alle Odyssey.

Tuttavia, mentre le Odyssey sono state concepite più per assicurare una performance stabile, le Zoom Structure 22 sono state pensate più per la corsa di tutti i giorni.

Se cerchi delle scarpe Nike antipronazione, le Structure sono il prodotto giusto per te.

Pro Contro
Disponibile in diverse colorazioni Tallone molto morbido
Avampiede morbido per una buona ammortizzazione Suola molto rigida
Tomaia migliorata

 

 

Pronazione, iperpronazione e supinazione: cosa significa?

scarpe running pronatore

 

Qual è il significato di pronazione?

La pronazione si riferisce al naturale movimento laterale del piede durante la camminata o la corsa.

Il piede pronato ad ogni passo ruota leggermente verso l’interno.

Dal momento in cui il tallone colpisce il terreno, l’arco inizia ad appiattirsi e attutire lo shock.

Il tuo peso si sposta all’esterno del piede e poi di nuovo sull’alluce.

In questo caso, tutte le dita del piede aiutano nella spinta, ma l’alluce e il secondo dito fanno più lavoro delle altre.

La pronazione è controllata principalmente dal muscolo tibiale posteriore . È un’azione eccentrica, non un’azione concentrica, il che significa che il muscolo si allunga invece di contrarsi.

 

Cos’è l’iperpronazione?

L’iperpronazione significa che, ad ogni passo, la caviglia ruota in modo molto accentuato verso il basso e verso l’interno, e continua a ruotare anche quando le dita dei piedi dovrebbero iniziare a spingere.

L’iperpronazione è tipica delle persone con i piedi piatti, anche se non tutti i runner coi piedi piatti sono iperpronatori.

L’iperpronazione può causare un affaticamento dell’alluce e del secondo dito e una conseguente instabilità del piede.

L’eccessiva rotazione del piede porta a una maggiore rotazione della tibia nella parte inferiore della gamba, con il risultato di una maggiore incidenza di dolore al ginocchio.

Sul mercato esistono scarpe, solette e plantari progettate appositamente per correggere l’eccessiva pronazione, come quelle indicate in questo articolo.

 

Cos’è la supinazione?

La supinazione è un movimento rotatorio del piede verso il lato esterno.

In questo caso, la maggior parte del lavoro in fase di spinta è effettuato dal bordo esterno del piede e dalle dita più piccole, aumentando lo stress del piede.

La supinazione è tipica delle persone con archi alti e rigidi che non si appiattiscono abbastanza durante la corsa.

La supinazione può essere associata a lesioni alla caviglia, sindrome della banda iliotibiale, tendinite di Achille e fascite plantare.

Le scarpe consigliate per i supinatori sono quelle meglio ammortizzate e flessibili.

 

Quali sono le migliori soluzioni per l’iperpronazione e la supinazione?

Se presenti un’iperpronazione o supinazione da lieve a moderata e avverti dolore durante la corsa o la camminata puoi semplicemente aver bisogno del paio di scarpe corretto.

Se anche dopo aver scelto le scarpe giuste, hai ancora dolore, potresti aver bisogno di un plantare su misura.

Vediamo insieme quali sono le migliori soluzioni all’iperpronazione e alla supinazione:

Iperpronazione

  • Scarpe stabili (pronazione leggera)
  • Scarpe motion control (pronazione moderata)
  • Plantare personalizzato (pronazione severa)

Supinazione

  • Scarpe neutre e flessibili (supinazione lieve o moderata)
  • Scarpe ammortizzate (supinazione lieve o moderata)
  • Plantare personalizzato (supinazione severa)

 

Come scegliere le migliori scarpe running antipronazione?

scarpe running per pronatori

 

Supporto

Gli iperpronatori necessitano di un supporto extra e di una buona ammortizzazione, in particolare nella parte mediana del piede.

Alcune scarpe da corsa per pronatori sono dotate di tecnologie appositamente progettate per fornire quel supporto extra (come ad esempio la suola EVA) che sono in grado di garantire una grande stabilità e un’ammortizzazione extra.

Con le scarpe per iperpronatori giuste, potrai dire addio ai dolori alle articolazioni.

In aggiunta, il supporto è anche da cercare nella parte posteriore della scarpa, ossia sotto al tallone.

Questo strato extra è in grado di garantire un’ammortizzazione superiore e un maggiore assorbimento degli urti durante la corsa.

 

Comfort

In questa lista abbiamo selezionato le scarpe in grado di fornirti un grande supporto non solo sulle brevi distanze, ma anche sui lunghi percorsi.

Non importa quanto sia confortevole la scarpa in un primo momento; se questa non mantiene un buon livello di comfort per l’intera durata del tuo allenamento o della tua gara, non è la scarpa giusta per te.

L’iperpronazione è difficile da correggere mentre stai correndo.

Per questo, è importante che la scarpa da ginnastica abbia vari livelli di schiuma capaci di garantirti il giusto livello di ammortizzazione a seconda della tua personalissima meccanica di corsa.

La schiuma a doppia o tripla densità e il gel sono in grado di assisterti al meglio durante la tua corsa.

 

Suola

Una buona trazione sul terreno è importante, poichè una trazione scarsa può farti perdere stabilità.

Una minore stabilità può portare a un minore equilibrio durante la corsa e a sua volta a maggiori infortuni.

La suola giusta è quella in grado di assorbire gli urti e proteggerti dal terreno.

È molto importante scegliere un paio di scarpe da running con una suola durevole.

Niente è per sempre, ma più dura e meglio è, non credi?!

 

Scarpe running per pronatori: domande frequenti

 

1. Sono un pronatore ma non ho i piedi piatti. Perchè?

L’iperpronazione può colpire anche i runner con archi medio-bassi e non è un problema solo di chi ha i piedi piatti.

Assicurati di controllare quale tipo di arco hai in modo da poter scegliere anche una scarpa con il supporto all’arco adeguato.

 

2. Ho l’alluce nero ogni volta che finisco di correre. È sintomo di iperpronazione?

Può essere, ma non è detto.

Durante la corsa i pronatori distribuiscono una pressione maggiore nelle prime due dita del piede.

Tuttavia, l’alluce nero potrebbe essere dovuto al fatto che il tuo piede non sia ben avvolto all’interno della scarpa, e muovendosi su e giù si rovina.

Controlla che la tua scarpa sia del numero corretto.

 

3. Quali tipologie di infortuni sono frequenti nei pronatori?

Gli iperpronatori sono maggiormente inclini a borsite e fascite plantare a causa del costante impatto del piede.

 

Conclusioni

Eccoci giunti al termine di questo lungo articolo sulle scarpe running per pronatori.

Se vuoi saperne di più leggi l’articolo sulle migliori scarpe da corsa per i piedi piatti.

Buon allenamento,
Davide

 

4 Commenti

  1. Ciao, mi chiamo Elisa. Voglio innanzitutto complimentarmi per il tuo sito, le tue recensioni, i tuoi consigli e il tuo linguaggio comprensibile ma efficace.
    Ho 29 anni, sono alta 1,73, sono sempre stata “in carne” e, dopo una gravidanza, una buona dose di pigrizia e un’alimentazione da autolesionista, sono arrivata a pesare ben 96 kg. Adesso, anche grazie a un amico runner moooolto paziente che mi trascina a camminare e corricchiare, ho deciso di muovere un po’ di ciccia. Ho delle scarpe Decathlon (non vomitare) kalenji bipron elioprime (bipron l’ho letto dopo aver scoperto di essere pronatore grazie ai tuoi articoli) forse troppo economiche (meno di 50 euro). Per pochi km vanno bene, ma ora che sto cominciando a fare 10 di camminata con qualche tratto di corsetta (lo so che per te “pochi km” sono 10, ma per me, e soprattutto per i miei kili, “pochi km” sono 2km!) mi fanno male i piedi nella parte della pianta e sopra l’attaccatura delle dita. Quindi vorrei passare a un paio di scarpe adatte a me, senza però spendere tanto.
    Ricapitolando:
    sovrappeso
    pronatore con arco del piede non molto alto ma non piatto
    10 km di camminata e corsetta
    1 o 2 volte a settimana
    su asfalto
    Grazie per i tuoi suggerimenti!
    Elisa

    • Ciao Elisa,

      Tutte le donne, per una questione di conformazione, sono pronatrici.

      Sicuramente la tua è accentuata dal peso.

      Bisogna capire se la tua è un iperpronazione o una leggera pronazione.

      Se è un iperpronazione ti consiglierei un plantare.

      Mentre se è leggera probabilmente diminuirà in proporzione alla perdita di peso, quindi direi di andare su una scarpa neutra.

      Per te potrebbero essere ideali le Brooks Ghost 12, Nimbus 22, Adidas Ultra Boost, Nike Vomero.

      Buon allenamento,
      Davide

  2. ciao, sono leo e ho 40 anni,volevo un tuo consiglio per una scarpa.
    Ho appena incominciato a correre dopo 10 di inattività,sono alto 1.63 e peso 73 kg quindi in soprappeso, faccio 1 ora di corsa al giorno ho i piedi leggermente piatti e tendo a consumare le scarpe all’interno.
    Cosa mi consigli di fare, cosa comprare.
    grazie

    • Ciao Leo,

      Il primo consiglio è quello di non correre ma fare una camminata veloce alternata a brevi tratti di corsa.

      Dovresti perdere circa 10kg prima di correre con continuità altrimenti andrai ad infiammare articolazioni o a rischiare di danneggiare il tuo fisico.

      Consiglio al momento scarpe neutre, è probabile tu sia pronatore semplicemente per il peso che hai.

      Leggi i miei articoli sulle scarpe neutre per chi è in sovrappeso, individuate quelle che secondo te possano andare bene, ti aiuterò nella scelta di quella giusta.

      Io come primo consiglio andrei sulle Hoka Bondi, poi una volta raggiunto il peso ideale andrei i su scarpe meno protettive.

      Un caro saluto,
      Andrea

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome